Pubblicato: Sab, Agosto 04, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

F1, Ricciardo va alla Renault: addio alla Red Bull a fine stagione

F1, Ricciardo va alla Renault: addio alla Red Bull a fine stagione

A dare la notizia lo stesso team di Formula 1, informato dal pilota australiano. Farà coppia con Nico Hulkenberg, mentre sarà Carlos Sainz a lasciare il team. Dopo due stagioni con la Scuderia Toro Rosso, si è unito alla Red Bull nel 2014 e fino ad oggi ha portato al team - oltre alle sette vittorie - 29 podi, due pole position e 904 punti di campionato. "Continueremo ora a valutare le numerose opzioni a nostra disposizione prima di decidere chi sarà il compagno di squadra di Max Verstappen per la stagione 2019". "La Renault ha deciso di tornare in Formula 1 per lottare per il titolo - ha spiegato Jerome Stroll, presidente di Renault Sport Racing -". Mettere sotto contratto Daniel Ricciardo è un'opportunità unica verso il raggiungimento di questo obiettivo.

More news: Svolta bancomat: si potrà usare anche per gli acquisti online

È anche un riconoscimento del lavoro svolto negli ultimi due anni. Daniel è un pilota di indubbio talento e carisma, un bonus vero e proprio per il team. Dovremo ripagare la sua fiducia in noi consegnandogli la migliore auto possibile. Ricciardo sembrava a un passo dalla firma del rinnovo, anche se un'ufficialità che tardava ad arrivare aveva fatto avanzare qualche sospetto agli addetti ai lavori: "È stata probabilmente la decisione più difficile della mia carriera - ha detto Daniel - Ma ho pensato che fosse giunto per me il momento di una nuova sfida". Capisco che c'è ancora molto davanti a me per consentire a Renault di raggiungere il suo target di competitività al livello più alto, ma sono rimasto colpito dai loro progressi in soli due anni, e so che ogni volta che Renault ha intrapreso una strada ha poi vinto. "Spero di essere in grado di aiutarli in questo viaggio e contribuire fuori e dentro la pista". "Non possiamo che dargli il nostro benvenuto in Renault con una grande dose di orgoglio, ma anche di umiltà".

Come questo: