Pubblicato: Gio, Agosto 02, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Trump riceve Conte: "Sui migranti la Ue segua la linea dell'Italia"

Trump riceve Conte:

Il presidente americano ha detto che il premier italiano "sta facendo un lavoro fantastico", e ha promosso la politica migratoria italiana auspicando che altri paesi europei seguano l'esempio di Roma. Il premier risponde alla rigidità Usa sulle sanzioni alla Russia con alcune considerazioni che riguardano anche il ruolo di Mosca e il suo peso specifico nel quadro dei negoziati sulle crisi internazionali. Così come durante il breve pool spray nello studio Ovale, il presidente americano avverte l'inquilino di Palazzo Chigi sul delicato tema dei dazi: "Con l'Italia - afferma determinato - abbiamo 31 miliardi di deficit, ne parleremo, ci lavoreremo.". Si dice anche che Trump sarebbe interessato a scambiare quote Eni (in cambio di concessioni in Usa) per prendere il gas libico che a noi arriva già attraverso il gasdotto diretto Greenstream (oltre a quello algerino con il Transmed e al gas russo, che costa meno di quello americano). "L'Italia ne ha abbastanza, non ne vuole sapere più". The Donald è ritratto mentre tiene la sinistra sulla schiena del leader Italiano, che sorride con tutti i denti che ha, mentre con la destra tesa in avanti sembra dire: guardate qui un europeo che finalmente mi piace! "L'Italia e' un grande Paese per investire", ha detto il capo della Casa Bianca. Morale: la ripresa frena, la manovra di bilancio si avvicina, Draghi leva l'ombrello dalla testa di Conte e il braccio di ferro tra la cruda realtà e le promesse elettorali di Lega e M5S si avvicina a una conclusione che rischia di rivelarsi traumatica. A Conte non è rimasto altro che incassare, per quanto resta necessario confrontarsi con le comunità locali per cui vi sarà presto una riunione fra sindaci e associazioni del Salento con i ministri competenti.

More news: Atleta di colore della nazionale italiana picchiata da un gruppo di ragazzi

Il premier Giuseppe Conte ricorderà al Presidente americano che ci sono numerosi aspetti che accomunano il governo italiano da lui presieduto e l'amministrazione Trump. L'idea è che Italia e USA possano insieme farsi promotori e fautori della stabilizzazione del paese nord africano. Esiste innanzitutto un accordo tra l'Agenzia spaziale italiana e la Nasa che dal 1991 prevede opportunità di volo per gli astronauti italiani come contropartita alla messa a disposizione di 3 moduli logistici Mplm (Multi Purpose Logistic Module), usati con gli Space Shuttle per trasportare rifornimenti sull'Iss, uno dei quali ora è ancorato alla Stazione in maniera permanente come modulo di stivaggio. Ma intanto il gioco è questo e Conte se lo gioca. Quindi piena sintonia, più in generale, sulla vocazione anti-establishment dei due governi. "Ci siamo trovati d'accordo su necessità più efficace diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetiche e rotte", ha riferito Conte. Anche sugli scambi commerciali tra Italia e Usa le parole di Conte andrebbero a prevedere una svolta nel sistema protezionistico e mercantilistico dei due partiti che rappresenta, come sottolineato in un'analisi del quotidiano Il Foglio a firma di Luciano Capone.

Come questo: