Pubblicato: Lun, Luglio 30, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

F1: Vettel, la Ferrari va bene

F1: Vettel, la Ferrari va bene

La prestazione dell'alfiere Renault, come anche quella di Pierre Gasly, si è dimostrata eccellente e ha permesso a questi piloti di metà griglia di farsi vedere appena dietro ai più grandi, ;suscitando non poco interesse in tifosi che, domani, li terranno sicuramente d'occhio.

A inizio Q2 la mossa azzardata della Ferrari di far uscire Sebastian Vettel con gomma intermedia già nei primi giri ha pagato e ha consentito al tedesco di siglare la prima posizione senza troppi problemi.

All'altezza del decimo giro Vettel gira più forte di Bottas ma il finlandese tiene duro.

More news: Mourinho fa il guastafeste, Inter e Juventus tremano

Gli ultimi due gran premi hanno sancito il sorpasso in classifica piloti da parte di Lewis Hamilton ai danni di Sebastian Vettel.

2 minuti al termine - La situazione attuale: Hamilton, Raikkonen, Vettel, Verstappen, Grosjean, Hulkenberg, Alosno, Bottas, Stroll ed Ericsson. "Ho fatto un bloccaggio in curva 1 e ci siamo toccati". "Bottas, con l'alettone anteriore danneggiato per un contatto precedente (quello con Vettel, ndr), ha tamponato Ricciardo portandolo fuori dal tracciato". Vettel vicinissimo a Bottas cerca i tubi di scarico della Mercedes numero 77: il tedesco è francobollato al finlandese. I due si stanno contendendo la vetta del mondiale e la classifica vede, di settimane in settimana, un nuovo leader: chi tra i due oggi si porterà davvero avanti e potrà andare in vacanza con il sorriso stampato in faccia?

15° giro - Hamilton fa il giro più veloce in gara, Raikkonen con le stesse coperture si ferma ai box per il primo pit stop e monta le gialle soft. Ai piedi del podio è arrivato con il figlioletto Robin: lo abbraccia teneramente ma in fondo non è felice per il risultato, come non lo è Seb. Per fortuna è soltanto sabato ma certo in casa Ferrari la delusione è enorme, anche perché su questa pista - "una Montecarlo senza i muretti" secondo la definizione più ricorrente nel Circus - i sorpassi sono quasi impossibili. Un week end di F1 particolare per la Ferrari dopo la morte del suo ex presidente Sergio Marchionne: "Credo che la cosa migliore - sostiene Vettel - sia salire in macchina, ovviamente non è semplice, ma avendo tanto lavoro da fare la cosa migliore è concentrarsi su questo". Le condizioni e le tempistiche avverse hanno obbligato i piloti a cercare il limite della propria vettura correndo alcuni rischi, come Lance Stroll che ha saggiato le barriere dell'Hungaroring prima di segnare un tempo cronometrato.

Come questo: