Pubblicato: Gio, Luglio 26, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

E' morto Sergio Marchionne ex Amministratore Delegato di FCA

E' morto Sergio Marchionne ex Amministratore Delegato di FCA

Ma, le sue condizioni di salute - convalescente in seguito ad un intervento chirurgico - si sono aggravate nelle ultime ore tanto da non consentirgli di "riprendere la sua attività lavorativa", come spiegato in una nota del gruppo.

Alcune fonti non ufficiali hanno definito "irreversibili" le condizioni di Sergio Marchionne, ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale Universitätsspital di Zurigo. La voce circola con insistenza a Torino anche se la notizia non è stata ancora confermata ufficialmente dal gruppo.

Per esser sempre aggiornato su tutto ciò che succede nella tua città seguici anche su facebook, diventa fan della nostra pagina! Inoltre, Fiat Chrysler e Ferrari condividono un azionista di controllo: Exor NV, la holding di John Elkann, che controlla anche CNH Industrial NV, produttore di camion e trattori di cui Sergio Marchionne è presidente.

More news: Marchionne morto il 23 luglio a Maranello: Google sbaglia e si scusa

Il consiglio di amministrazione di Fca, prosegue il comunicato, "riunitosi in data odierna, ha espresso innanzitutto la sua vicinanza a Sergio Marchionne e alla sua famiglia sottolineando lo straordinario contributo umano e professionale che ha dato alla società in questi anni".

Si sarebbe dimesso Alfredo Altavilla, responsabile dell'area Emea per Fca.

"Oggi - conclude Elkann -, quella differenza continua a farla la cultura che ha introdotto in tutte le aziende che ha gestito e ne è diventata parte integrante". Allo stesso tempo in molti ricordano la giornata del primo giugno a Balocco, per la presentazione del nuovo piano del gruppo, quando lo stesso Marchionne comunicò il raggiungimento dell'obiettivo dell'azzeramento del debito. Ma il nome più atteso è stato quello del nuovo CEO del Gruppo FCA: a guidare il colosso italoamericano sarà Mike Manley, uomo chiave di FCA, responsabile del marchio Jeep fin dal 2009. Non va meglio Ferrari (-5% teorico), alla cui presidenza siede Louis Carey Camilleri e Cnh (-2,54% a 8,59 euro), guidata ora da Suzanne Heywood.

Come questo: