Pubblicato: Ven, Luglio 13, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

MotoGP, Pedrosa appende il casco: "A fine stagione smetto"

MotoGP, Pedrosa appende il casco:

"Una decisione che ho pensato per molto tempo e una decisione difficile, perché questo è lo sport che amo", ha annunciato Dani Pedrosa. Il 32enne pilota spagnolo è stato campione del Mondo nel 2003 nella classe 125cc e poi nel 2004 e nel 2005 nella classe 250cc. Motogp: annunciata oggi al Sachsenring la conferenza stampa alle ore 16.00 (visibile in diretta streaming video) dove il pilota Honda annuncerà il suo futuro. Nelle sue corde non c'è mai stata quella "carogneria", se così possiamo definirla (riprendendo le parole di Guido Meda) di Rossi o Marquez, per me resta sempre una brava persona.

Il Dottore: "Meritava di vincere un Mondiale in MotoGP". Le proposte per continuare non gli mancavano, una Yamaha era pronta per lui, "ma non avevo le sensazioni giuste per accettarla".

More news: Ragazzi grotta dimagriti di due chili

Dopo l'ottimo secondo posto di Alex Rins - suo miglior risultato in MotoGP -, c'è molta aspettativa sulla Suzuki, che dovrebbe essere molto competitiva anche su questo tracciato, pur soffrendo probabilmente un po' nella parte finale, specie nelle due curve in salita che portano al rettilineo. Eppure Dani Pedrosa rimane un pilota con la P maiuscola, dai tre mondiali vinti e dalle immense doti e talenti, autore di gran eccezionali, iscritte nella storia e nel cuore della Motogp e dei suoi appassionati. Ricordo la sua gara al Mugello nel 2001, eravamo gli ultimi, non avevamo esperienza, eravamo lentissimi. "Sono stato comunque in grado di completare il mio sogno di diventare un pilota", ha aggiunto il portacolori della Honda. Dani è stato mio compagno di team, era più veloce di me e ho sempre cercato di imparare qualcosa da lui, per me è un esempio. "Anche noi arriveremo un giorno a questa decisione, è bello vedere come sia riuscito ad elaborare questa decisione", ha chiosato invece Andrea Dovizioso.

Come questo: