Pubblicato: Ven, Luglio 13, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Il braccio di ferro tra procura e Salvini sulla Diciotti

Il braccio di ferro tra procura e Salvini sulla Diciotti

12,00 - E' previsto l'arrivo oggi a Trapani intorno alle 18 della nave "Diciotti", che ha 67 naufraghi a bordo, salvati dal rimorchiatore italiano Vos Thalassa davanti alla Libia, e al centro di un braccio di ferro tra Salvini e Toninelli.

Per il capo del Viminale giovedì al tavolo europeo di Innsbruck ci sarà la richiesta italiana di bloccare l'arrivo nei porti italiani delle navi delle missioni internazionali attualmente presenti nel Mediterraneo, senza se e senza ma. In realtà, i primi interrogatori compiuti a bordo di Vos Thalassa dagli agenti del servizio centrale operativo della polizia - che hanno costretto la nave Diciotti a restare per ore alla fonda al largo di Marsala - non hanno portato a nessuna accusa tale da imporre l'arresto immediato al momento dello sbarco.

More news: De Vrij: "La Lazio? Ho dato tutto fino alla fine"

"No, il governo lavora in maniera compatta, parlano i numeri", ha detto il vicepremier al termine del vertice con Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. Costoro - spiegano fonti vicine al ministero - saranno sbarcati in Italia "per le dovute misure cautelari e gli accertamento giudiziari correlati a condotte che hanno messo a repentaglio la vita dell'equipaggio del Vos Thalassa". I provvedimenti sono stati emessi nell'ambito dell'inchiesta sul favoreggiamento dell'immigrazione clandestina che un anno fa portò al sequestro dell'imbarcazione dell'Ong tedesca Jugend Rettet. "Al suo ingresso in porto è stata accolta da un presidio antirazzista, che hanno scandito ad alta voce lo slogan 'Restiamo umani, siamo tutti clandestini.", nell'indifferenza però della città. Duro il giudizio che Roberto Saviano, in una lettera al direttore de Il Fatto, esprime sulla politica in tema di migranti del ministro Danilo Toninelli. La polizia deve ancora ultimare le indagini disposte da Salvini. Insomma non è tutto così sotto controllo come appariva mesi fa. È la legge del mare. Questa non è l'Italia che ho in testa.

Il pattugliatore irlandese, dopo aver effettuato il soccorso, ha chiesto a Roma il permesso di sbarcare i migranti, e dal Viminale è arrivata l'indicazione di Messina.

Come questo: