Pubblicato: Mar, Luglio 10, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Allarme LIsteria nei minestroni surgelati, ritirati prodotti in tutta Europa

Allarme LIsteria nei minestroni surgelati, ritirati prodotti in tutta Europa

Altri ritiri in Sicilia di lotti di mais e verdure surgelate.

Il ministro della Salute Giulia Grillo segue "con la massima attenzione l'evolversi della situazione, gli uffici di prevenzione sono al lavoro". Comunque viene inattivato con la cottura.

"Di fronte all'atteggiamento incerto e contradditorio dell'Unione Europea che obbliga ad indicare l'origine in etichetta per le uova ma non per gli ovoprodotti, per la carne fresca ma non per quella trasformata in salumi, per l'ortofrutta fresca ma non per i succhi, leconserve di frutta o per gli ortaggi conservati, l'Italia che è leader europeo nella trasparenza e nella qualità ha il dovere - sottolinea la Coldiretti - di fare da apripista nelle politiche alimentari comunitarie anche con una profonda revisione delle norme comunitarie". Listeriosi, quali sono i rischi?

Bisogna considerare degli allarmismi molto pericolosi in questa situazione visto che effettivamente questi surgelati nel 2017 siano stati consumati in grandi quantità, circa 402,5 milioni di kg. Findus e Lidl hanno infatti ritirato dal mercato prodotti che potrebbero essere stati contaminati dal batterio che dal 2015 ha provocato 47 casi, tra cui 9 morti in 5 paesi europei, ovvero Austria, Danimarca, Finlandia, Svezia e Regno Unito.

Dalla mucca pazza (2001) alla carne alla diossina nel nord europa (2008), dal latte alla melamina dalla Cina (2008) alla mozzarella blu (2010) fino alle polpette con carne di cavallo spacciata per manzo (2013) e venduta in tutta Europa, con la globalizzazione degli scambi commerciali gli allarmi si diffondono rapidamente nei diversi Paesi con pericolose conseguenze per la salute dei cittadini ma anche sul piano economico per gli effetti sui consumi poiché non si riesce a confinare l'emergenza anche per le logiche produttive e commerciali.

"La decisione, volontaria e in via del tutto precauzionale, di richiamare questi prodotti - si legge sul sito Findus - è stata presa a seguito della segnalazione della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo".

More news: Milan, Mirabelli: "Sarà un mercato a saldo zero. Sui nomi deciderà Gattuso"

È allarme Listeria in Europa, a causa di alcuni lotti di minestrone surgelato a marchio Findus. Dove si trova? Nel terreno, nelle piante e nelle acque.

"Findus tiene a precisare - prosegue l'azienda - che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni".

La listeriosi è una grave infezione dell'apparato digerente che comporta una forte intossicazione, dovuta dal batterio Listeria monocytogenes.

La malattia infettiva si trasmette di solito con gli alimenti e il tasso di mortalità è elevato soprattutto per neonati, anziani, donne incinte e in generale persone immuno-depresse.

Per ora i prodotti ritirarti nel nostro Paese sono alcuni minestroni della Findus e altri venduti nei supermercati Lidl. Per motivi precauzionali, Lidl Italia si è immediatamente attivata ritirando dalla vendita i prodotti interessati.

Chiunque avesse questi 2 prodotti, in Sicilia, può restituirli in tutte le filiali Lidl e otterrà il rimborso, anche senza presentazione dello scontrino.

Come questo: