Pubblicato: Lun, Luglio 09, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Serafini via Twitter: "Milan, per l'acquisto spunta il proprietario del Monaco Rybolovlev "

Serafini via Twitter:

L'ultima dead line però sarà non più procrastinabile: lunedì, alle 9.01 di mattina il Fondo Elliott potrebbe dar via alle proprie volontà, anche se in giornata arrivassero i milioni dovuti, considerandoli oltre il limite pattuito.

Di fatto gli accordi stipulati a suo tempo con Li sono stati violati, per cui Paul Singer, il titolare del fondo, ha già avviato la procedura per prendere in mano la proprietà del Milan, procedura definita in termini tecnici 'escussione del pegno'. L'azionista sarebbe in queste ore a Londra per la trattativa. Li potrebbe così restare con una quota di minoranza.

More news: Edinson Cavani vuole solo il Napoli

Secondo quanto riportato da Tuttosport, mister Li avrebbe raggiunto un accordo con un misterioso investitore (arabo o forse russo) che dovrebbe presentarsi dal Fondo Elliott con 415 milioni in mano, ossia il debito complessivo contratto da Yonghong Li con il fondo americano. Ciò che arriverà in più rispetto a quella cifra salderebbe le altre pendenze aperte, e solo l'ultima e più piccola fetta andrebbe all'attuale presidente, che subirebbe in tal modo gravi perdite.

Il giorno X è scattato, oggi 6 luglio il proprietario del Milan, Yonghong Li, dovrà rimborsare Elliott per non perdere il club. A quel punto il fondo di Singer avrebbe la possibilità di scegliere se proseguire l'iter per subentrare a Li, oppure accettare l'offerta, rientrare del prestito (comprensivo di interessi) e uscire definitivamente di scena, lasciando il Milan nelle mani del nuovo proprietario. Di sicuro si capirà qualcosa in più all'inizio della prossima settimana.

Come questo: