Pubblicato: Lun, Luglio 09, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Così i soccorritori stanno salvando i ragazzi intrappolati nella grotta

Così i soccorritori stanno salvando i ragazzi intrappolati nella grotta

Paura per il monsone In effetti dista solo 48 ore l'arrivo di previste nuove piogge monsoniche sull'area della grotta Tham Luang, dove prosegue senza sosta la corsa contro il tempo per riportare in superficie i 12 ragazzi bloccati con il loro allenatore dal 23 giugno. "Sono al sicuro e stanno abbastanza bene" ha riferito un capo della polizia locale all'inviato della tv britannica Itv.

Il punto più difficile del tragitto è lungo il cunicolo che va dalla ex Pattaya beach dove erano rifugiati i ragazzi alla "Camera 3": particolarmente difficile per la complessa e stretta conformazione della grotta che in certi punti si restringe a buchi non più larghi di 70 centimetri, con saliscendi continui e ripidi.

Sono iniziate le operazioni di salvataggio in Thailandia. Gelatine con una elevata concentrazione di calorie e paracetamolo sono state incluse nelle razioni di cibo. La notizia è stata confermata in conferenza stampa dal governatore della regione di Chang Rai, che sovrintende le operazioni di salvataggio. "Ora stiamo le stiamo ricaricando con aria compressa, quindi l'operazione continuerà" ha aggiunto. Secondo Narongsak, 100 fori nella roccia sono stati individuati sopra la grotta, e 18 di essi saranno ulteriormente esplorati. Lo ha riportato Sky News, mostrando le stesse immagini del ragazzino portato in barella fuori dalla grotta verso l'elicottero, trasportati poi all'ospedale di Chang Rai. Sarà recuperato un ragazzo alla volta e ognuno uscirà con due sommozzatori.

More news: F1 Austria, Arrivabene e l’orgoglio Ferrari: "Lasciate guidare Raikkonen"

"Sei di loro sono usciti", ha annunciato un funzionario del ministero della Difesa, parlando a condizione di anonimato. Una collaborazione che i Navy Seal thailandesi - tra cui c'era anche Saman Gunan, l'eroico volontario morto tre giorni fa nel tentativo di portare soccorsi ai bambini - hanno celebrato postando su Facebook una foto dell'alleanza nata ai piedi della montagna.

Nel pool, 13 divers stranieri e 5 thailandesi. I soccorritori si aspettano che l'operazione sia completata al più presto entro le 21 ora locale.

Prima di iniziare le operazioni di evacuazione un medico sul posto ha visitato tutti, ragazzi e allenatore, e stabilito una lista di uscita dando precedenza ai bimbi in maggiore condizione di sofferenza psicofisica. Un'eventuale salita del livello d'acqua all'interno potrebbe complicare e allungare i tempi delle operazioni di recupero.

Come questo: