Pubblicato: Lun, Luglio 09, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Brexit, May non intende deludere gli inglesi

Brexit, May non intende deludere gli inglesi

E' stato inoltre ribadito l'interesse da parte del governo britannico per raggiungere un accordo sulla Brexit, lasciando però in piedi uno scenario secondario in caso di mancato accordo con Bruxelles.

Theresa May è riuscita a convincere il gabinetto di ministri a sostenere il suo piano per l'uscita dall'Ue creando un area di libero mercato per i ben industriali e agricoli con gli altri Paesi dell'Unione basato su regole comuni e un "territorio doganale congiunto" (The Indipendent). Il piano propone poi quello che viene definito un "quadro istituzionale comune" per interpretare gli accordi tra Regno Unito e Ue, da svolgere in ciascuna giurisdizione dai rispettivi tribunali.

May "ha detto molto chiaramente che se (i ministri) non sono d'accordo con la sua posizione dovrebbero andarsene e penso che questa sia una buona cosa", ha commentato oggi il parlamentare conservatore Nicky Morgan.

More news: Mondiali Russia 2018, semifinali: tabellone e accoppiamenti

La volontà espressa dalla primo ministro May è quella di fare tutto il possibile affinché l'esecuzione della Brexit, prevista per il marzo 2019, non giunga priva di alcun accordo con i partner europei.

Il piano preciso e dettagliato sarà reso noto ufficialmente la prossima settimana.

Come questo: