Pubblicato: Gio, Luglio 05, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Mancini, solo Brasile superiore a Italia


Intanto il neo c.t. Roberto Mancini comincia a programmare il futuro; dopo le amichevoli del mese di maggio bisognerà iniziare a fare sul serio con le prossime gare ufficiali che vedranno l'Italia impegnata a settembre contro Polonia e Portogallo nella neonata Nations League. E' un dispiacere guardare un Mondiale senza l'Italia ma questo è il calcio e non possiamo farci niente. Non è facile dirlo adesso, però direi Chiesa, Pellegrini, Caldara e probabilmente un nuovo portiere, magari Donnarumma o Meret. Di certo Mancini è felice del suo attuale lavoro: "Fare il C.T. è la responsabilità più importante della mia vita?" "A parte il Brasile non vedo Nazionali superiori a noi". Entrambi sono molto bravi ma mi aspetto che crescano e migliorino nel nostro campionato prima di diventare possibili titolari della Nazionale.

More news: Summit Ue, migranti: accordi su base volontaria. Cosa prevede il testo

Porte aperte a Daniele De Rossi che ha dato la disponibilità a restare in azzurro "Dobbiamo qualificarci per gli Europei, quindi -ha aggiunto Mancini- insieme ai giovani abbiamo bisogno anche dei giocatori più esperti". Ospite alla trasmissione Mediaset Balalaika, il nuovo Commissario tecnico azzurro proietta lo sguardo al futuro: "Non è tutto così negativo come ha detto la maggior parte degli addetti ai lavori". Poi come ho sempre detto dipende da lui e dalla sua testa. Dobbiamo avere entusiasmo e tutta la nazione deve remare dietro la Nazionale perché quello che è successo quest'anno non deve più accadere. L'ho trovato bene, disponibile e con voglia di lavorare. Dobbiamo cercare di qualificarci per gli Europei e dobbiamo cercare di avere una squadra che possa puntare alla vittoria. E ancora, su Buffon: "Se un giorno avremo bisogno di Gigi, penso che lui sia disponibile e noi saremo contenti". "Poi penseremo al prossimo Mondiale".

Come questo: