Pubblicato: Gio, Luglio 05, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Lavoro: occupazione in crescita, cala la disoccupazione

Lavoro: occupazione in crescita, cala la disoccupazione

Tasso al 10,7 per cento, il livello più basso da agosto 2012.

Nell'unione europea a 28 stati il saggio di non occupati si è attestato al 7%, invariato rispetto al mese precedente e in calo rispetto al 7,7% di 12 mesi prima. Dopo il calo che si è visto ad aprile, con il valore della disoccupazione pari all'11%, la disoccupazione maggio perde altri 0,3 punti di percentuale. L'Istat spiega che in termini congiunturali il rialzo riguarda i 25-34enni (+31 mila) e, soprattutto, gli ultracinquantenni (+98 mila). Non solo un aumento di dipendenti a termine, ma anche di quelli permanenti (+70 mila unità). A delineare il quadro è l'Istat che ha diffuso i dati provvisori di occupati e disoccupati a maggio 2018. La diminuzione della disoccupazione riguarda entrambi i generi e tutte le classi di età. Cala, seppur in misura più lieve, anche la stima degli inattivi tra i 15 e i 64: -0,1% (-13mila). L'espansione interessa uomini e donne e si concentra tra i lavoratori a termine (+434 mila), mentre restano sostanzialmente stabili i permanenti e sono in lieve ripresa gli indipendenti (+19 mila). Scende il tasso di disoccupazione, ai minimi dal 2012, e calano gli inattivi.

Nel periodo marzo-maggio 2018 l'istituto di statistica stima una intensa crescita degli occupati (+0,9% rispetto al trimestre precedente, pari a +212 mila). Crescono nel trimestre tutte le tipologie professionali: +38 mila i dipendenti permanenti, +70 mila gli indipendenti e +105 mila i dipendenti a termine.

More news: Accoltellamento Niccolò, parla mamma Simona Ventura

Su base annua gli occupati sono saliti di 457mila unità. Crescono, prosegue l'Isituto di Statistica, soprattutto gli occupati ultracinquantenni (+468 mila) e i 15- 34enni (+106 mila) mentre calano gli occupati tra i 35 e i 49 anni (-116 mila). Si registra un forte calo, pari a -2,9%, delle persone in cerca di occupazione per entrambi i generi e tutte le classi di età. Nei dodici mesi diminuisce in misura significativa il numero di disoccupati (-5,2%, -153 mila) e quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-2,6%, -345 mila).

Bene la crescita degli occupati in Italia con le cooperative che garantiscono lavoro a oltre 1,1 milioni di persone.

Migliora il mercato del lavoro a maggio. Vanno inoltre mantenuti gli incentivi ai contratti a tempo indeterminato e va sempre più incoraggiato l'apprendistato, soprattutto quello duale che coniuga lavoro e formazione.

Come questo: