Pubblicato: Ven, Giugno 29, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Thailandia: squadra bloccata in grotta


Dodici ragazzi di una squadra di calcio thailandese ed il loro allenatore sono intrappolati da sabato pomeriggio in una grotta allagata nel nord del Paese: funzionari hanno reso noto che finora vari tentativi di localizzare i giovani, tutti tra gli 11 ed i 15 anni di età, sono falliti a causa del fango che ostruisce l'ingresso della caverna. Da allora si sono perse le loro tracce. I sommozzatori della Marina thailandese sono penetrati per alcuni chilometri all'interno della grotta, lunga quasi 10 km, senza però mai riuscire a percorrerla fino in fondo a causa dell'alto livello delle acque. "C'è il problema dell'acqua che continua ad alzarsi, ma abbiamo ancora speranza", ha detto ai giornalisti il generale Chalermchai Sittisart. Da 4 giorni si sta cercando di trovare una via d'uscita mentre genitori e parenti sono accorsi in massa davanti al luogo del disastro.

Le squadre di ricerca hanno prima provato a scavare una via d'accesso con i mezzi tradizionali, poi hanno deciso di utilizzare anche dei droni con sensori termici per sorvolare le caverne nella zona e dei veicoli sottomarini telecomandati azionati a distanza.

More news: Isoardi, su Instagram preghiera Madonna

Nel Paese intanto cresce l'angoscia per il destino dei ragazzi, con le famiglie che sono arrivate sul posto e i media del Paese che seguono con il fiato sospeso le operazioni di soccorso, sotto lo slogan "Riportiamoli a casa".

Come questo: