Pubblicato: Gio, Giugno 21, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Merkel e Macron vogliono rimandare migranti in Paese di approdo

Merkel e Macron vogliono rimandare migranti in Paese di approdo

Intendiamo "collaborare molto strettamente" su questo tema, "anche la Germania è colpita molto direttamente", dunque è interesse di tutti, spiega. "Sappiamo che l'Italia accoglie moltissimi profughi", dice la cancelliera tedesca, nella conferenza stampa congiunta con il premier italiano Giuseppe Conte subito prima dell'inizio del colloquio bilaterale a Berlino. Per Conte "La posta in gioco per l'Europa è enorme, governance e immigrazione devono essere un'occasione per un Europa più equa e che risponda ai bisogni dei cittadini".

Il sostegno arriva dopo che Conte ha sottolineato che "servono soluzioni europee" altrimenti il rischio è che si vada verso "la fine di Schengen", avverte Conte. L'Italia non può continuare a fare da sola sui migranti. Il presidente francese, che ha a lungo sostenuto l'istituzione di un budget comune, inteso come strumento di solidarietà e stabilità per i diciannove Stati dell'area dell'euro, ha precisato che il bilancio potrebbe essere messo attivo nel 2021. Si farebbe così quadrato per obbligare i paesi che rifiutano di farsi carico dei migranti a fare la loro parte, a cominciare dall'Ungheria di Vitor Orban: la proposta della Commissione è quella di "multare" i paesi che non prendono parte l piano di ricollocamenti con 250mila euro persona respinta. Già, perché alla Cancelliera, appena uscita da una quasi crisi di governo ripresa per i capelli proprio sull'immigrazione, il premier italiano è andato a parlare (e iniziare a trattare) di immigrazione ma anche di inclusione sociale, che nella grammatica del nuovo corso significa reddito di cittadinanza.

More news: L'aut aut di Conte alla Merkel: "Soluzioni europee o finisce Schengen"

La solidarietà della Germania è importante per l'Italia e questo Giuseppe Conte lo sa benissimo. "Il mio governo ha come obiettivo primario combattere la povertà, aiutare i disoccupati a reinserirsi nel mondo del lavoro". "L'Europa è essenziale, dia prova di concreta solidarietà" e anche dalla Germania "possono arrivare utili strumenti", ha sottolineato Conte.

Si vuole che i migranti registrati negli altri Paesi vengano espulsi, mentre la Germania deve chiudere le frontiere e non accettare altri migranti. Personalmente non posso, come responsabile del governo, rimanere indifferente a certi dati: lo scorso anno 2,7 milioni di italiani hanno fatto ricorso a mense per i poveri e a pacchi alimentari.

Come questo: