Pubblicato: Gio, Giugno 14, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Sentenze UEFA: PSG non sanzionato. Ancora restrizioni per l’Inter

Sentenze UEFA: PSG non sanzionato. Ancora restrizioni per l’Inter

L'Inter dovrà sottostare alle restrizione imposte dal Fair-Play Finanziario: questo quanto comunicato ufficialmente dalla Uefa, che ha pubblicato una nota sul proprio sito contenente gli aggiornamenti sulle squadre impegnate con il Settlement Agreement. Nell'aggiornare la situazione di alcuni club sotto esame, la commissione ha fatto sapere oggi che la Roma, con Monaco e Zenit tra le altre, è una delle società i cui conti sono stati di fatto promossi. Il PSG invece è in attesa di giudizio. Di conseguenza - chiarisce la Uefa - le misure sportive previste condizionali, come le restrizioni sui trasferimenti e la limitazione del numero di giocatori iscritti alla Lista A, non saranno revocate e continueranno ad essere applicate nella stagione 2018/19. Ulteriori contributi finanziari, se applicabili, verranno trattenuti come specificato in ciascun accordo.

In sintesi la dirigenza nerazzurra dovrà valutare le spese fatte per il mercato negli ultimi due anni (da quando non è in Europa) e le entrate: dovranno essere in parità. (...) Il regime di Settlement Agreement continuerà ad essere applicato per la stagione 2018/2019 sia per FC Internazionale Milano che per Trabzonspor AS; e includendo anche la stagione 2019/2020 per Fenerbahce SK: "come previsto originariamente". Se vuole fare mercato deve vendere.

More news: Astori, nuova perizia smentisce la bradiaritmia: "Non morì nel sonno"

Il PSG merita un capitolo a parte: la squadra parigina in qualche modo è stata graziata dall'UEFA, senza sanzioni pesanti, ma dovrà comunque vendere per circa 60 milioni di euro entro il 30 giugno.

Come questo: