Pubblicato: Mer, Giugno 13, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Singapore, storica stretta di mano tra Trump e Kim

Singapore, storica stretta di mano tra Trump e Kim

Al termine dello storico summit i due capi di stato hanno firmato na dichiarazione congiunta davanti a giornalisti e fotografi provenienti da tutto il mondo.

L'accordo firmato con KIm Jong-un è "completo" per dare il via al processo di denuclearizzazione "molto velocemente".

Perfettamente in orario, l'incontro è avvenuto poco dopo le 9, le 3 in Italia.

E poi c'è la questione, fondamentale, della denuclearizzazione di Pyongyang con la conseguente eliminazione delle sanzioni.

Il faccia a faccia è durato circa 45 minuti. Dopodiché al tavolo si sono sedute anche le delegazioni dei due paesi.

Tranquilli tutti: Dennis Rodman sarà colui che detterà la pace tra USA e Corea del Nord, forse.

Gli Stati Uniti e la Corea del Nord uniranno gli sforzi per costruire un regime di pace duraturo e stabile nella penisola coreana. Ho sempre avuto fiducia nella Nord Corea e in Trump, a cui ho detto di aprire il suo cuore. Sarà il popolo a decidere e magari non vogliono tutto questo: "lo capisco", ha detto il presidente americano. Alle spalle dei due leader, un sipario di bandiere dei due paesi. Trump ha salutato con cordialità Kim, e ha scommesso sul risultato positivo del vertice: "Avremo una relazione straordinaria, ce la faremo insieme".

More news: Roma, Cristante firma fino al 2023: "Venire qui era il mio obiettivo"

Il faccia a faccia con Kim è andato "molto, molto bene" ha detto Trump, secondo cui i due leader già hanno una "eccellente relazione". Lo ha affermato lo stesso presidente USA durante una conferenza stampa a Singapore. Trump lo ha definito un documento molto esaustivo ma non ha specificato cosa contiene. Poi, il siparietto. Il tycoon ha mostrato al leader 'the beast', la macchina presidenziale del presidente americano.

"Kim ha accettato di venire alla Casa Bianca" - "Kim ha accettato di venire alla Casa Bianca in futuro, quando sarà il momento lo inviterò". La Penisola coreana vedrà un grande cambiamento. Il fulcro dell'intesa si basa su uno scambio: da un lato il presidente Trump si impegna a fornire "garanzie di sicurezza" alla Corea del Nord; dall'altro il leader nordcoreano Kim Jong-un "riafferma il suo impegno fermo e irremovibile a una completa denuclearizzazione della penisola coreana".

"Non è stato un percorso facile".

Per ora l'accordo firmato tra Usa e Corea del Nord "è un pezzo di carta, ma Pompeo ha detto che in passato altri presidenti hanno firmato pezzi di carta che poi non hanno avuto seguito". E questo è stato lo storico incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un, un successo.

L'area dell'incontro, intorno all'hotel Capella, e più in esteso l'intera isola di Sentosa sono state messe completamente in sicurezza. "Li risolveremo... e non vedo l'ora di lavorare con lei", ha replicato Trump.

Il governo di Singapore ha anche schierato la squadra di soldati di élite, i gurkha nepalesi, famosi per il khukuris, un tipico coltello pesante e dalla lama curva, oltre che per le loro capacità militari.

L'appuntamento del 12 giugno è la tappa conclusiva di mesi intensi, un vero e proprio giro in montagne russe nel rapporto tra i due capi di stato.

Come questo: