Pubblicato: Mer, Giugno 13, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Formula 1 Canada, la gaffe della bandiera a scacchi: cosa è successo?


Infine sull'argomento è intervenuto il direttore di gara Charlie Whiting.

Il colpo di scena nel finale, il Gran Premio del Canada ha tenuto la suspense per la conclusione: mentre Vettel passava sotto il traguardo per iniziare l'ultimo giro, infatti, il tedesco ha visto sventolare la bandiera a scacchi pur non avendo completato tutti i 70 giri previsti dal regolamento. Invece pare non sia andata proprio così: c'è stata realmente un'incomprensione, ma questa è avvenuta già in una fase precedente e quindi non dipendeva da Winnie, che si è limitata ad agitare la bandiera quando le è stato detto di farlo.

L'ufficiale della Federazione internazionale dell'automobile ha subito messo in chiaro che la gara non era effettivamente ancora terminata, e in effetti i piloti hanno continuato a correre ancora per una tornata, senza peraltro modificare l'ordine d'arrivo.

More news: Juventus, riscattato ufficialmente Douglas Costa: costo 40 milioni

Uno degli highlights del GP Canada (report) ritiene sicuramente al 69° giro, quando Sebastian Vettel, che si apprestava a cominciare l'ultimo giro, vede la bandiera a scacchi sventolare prematuramente dalla modella Winnie Harlow, VIP del week-end di gara. "Ai team principal che sul momento mi hanno chiesto spiegazioni sul da farsi, ho consigliato di completare regolarmente la gara per essere sicuri". Per fortuna non c'è stato un danno reale, perché quello che è successo non ha influenzato il risultato della gara.

Il caso ha voluto che l'errore sia stato ininfluente ma il caso di "cattiva comunicazione", come ha spiegato Whiting, non si dovrà ripetere. "Le persone che non lavorano a tempo pieno in F1 possono essere un po' confuse". "Hai a che fare con moltissime persone, paesi diversi, ;lingue diverse e non sempre va tutto liscio come l'olio".

"Questo fa parte della confusione: a volte i commissari sventolano tutte;le loro bandiere per fare i complimenti al vincitore, e alcuni;lo stavano facendo, non sapendo che mancasse ancora un giro".

Come questo: