Pubblicato: Mar, Giugno 12, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Trump punisce Trudeau: "dazi Usa del 270% sui latticini"

Trump punisce Trudeau:

Donald Trump è arrivato in ritardo al tavolo del G7 sulle disuguaglianze di genere, e tutti gli altri leader sono già seduti quando il presidente americano entra in sala.

Sembra che i partecipanti al G7 abbiano raggiunto un accordo e con tutta probabilità arriverà un documento comune sul commercio al termine dei lavori. "La Francia e l'Europa continuano a sostenere questa dichiarazione", ha sottolineatola delegazione francese.

Le parole di Troudeau che hanno fatto infuriare Trump. Trump ha infatti ordinato ai suoi di togliere la firma Usa dal comunicato finale dei leader del G7. "E' quello che conta".

Questa è l’ultima possibilità per la Corea del Nord”
Questa è l’ultima possibilità per la Corea del Nord”

"È un bravo ragazzo, farà un grande lavoro". Con il Presidente Donald Trump abbiamo avuto un colloquio cordiale, si è mostrato contento che due nuove forze politiche abbiano ricevuto un consenso elettorale e siano riuscite a formare un governo.

L'avvicinamento di Washington alla Russia è da considerarsi quindi strategico per la collaborazione d'intelligence militare, soprattutto nello scacchiere mediorientale, ma persegue anche l'obiettivo di non permettere a Pechino di attrarre sempre più a oriente Mosca, che svolge costantemente un ruolo di mediatrice tra le potenze atlantiche e l'emergente sfera euroasiatica.

Evidentemente partito con la convinzione di essere riuscito a bloccare le temute rappresaglie, Trump, leggendo, ha perso completamente le staffe, bollando le parole di Trudeau come "false" e minacciando contromisure durissime se verranno colpiti gli agricoltori, i lavoratori e le aziende americane. Noi ci impegniamo a rispettarlo e chi ci ha voltato le spalle mostra incoerenza e inconsistenza. "Il tutto si e' tradotto in un invito alla Casa Bianca". "Le relazioni con gli Stati Uniti sono tradizionalmente strategiche per l'Italia". Anche Trump è in volo, a bordo dell'Air Force One presidenziale, verso Singapore ma arriverà tra qualche ora (previsto alle 14:00 ora italiana). Molto disonesto e debole. Ma fare meno danni possibili al debutto è forse il mantra che si deve ripetere in Canada il nuovo e inesperto presidente del Consiglio. Del resto, con il senno di poi, che le cose non fossero filate lisce, era apparso evidente. La cancelliera, ospite su una tv tedesca, ha sottolineato che la decisione del presidente americano ha distrutto la credibilità del G7, incrementando la dose sui dazi.

More news: G7 in Canada, Conte: "Sono portavoce degli interessi degli italiani"

Come questo: