Pubblicato: Mar, Giugno 12, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Acquarius, buone le condizioni sulla nave: migranti cantano e ballano

Acquarius, buone le condizioni sulla nave: migranti cantano e ballano

Tra poche ore transiterà per le acque di Malta. Per cui è assolutamente escluso che i migranti debbano essere sbarcati a Malta. Dal canto suo, la portavoce della Commissione Ue per la Migrazione, Natasha Bertaud, affermava di essere "in contatto con le autorità italiane e maltesi" e che "quello che la Commissione Ue può continuare a fare" nel caso della nave Aquarius carica di migranti "è investire tutto il suo peso diplomatico per trovare una soluzione veloce alla questione". "Malta non è l'autorità di coordinamento e non ha competenze su questo caso". L'imbarcazione si trova nel Mediterraneo ad una distanza indicativa di 43 miglia da Malta e sarebbe intenzionata ad attraccare in Italia per consentire ai migranti di raggigungere la terraferma. Siamo Paesi uniti e continuiamo ad essere uniti. "Questo è un impegno non soltanto della politica, ma anche di tutti i cittadini maltesi e italiani". "Italia e Malta stanno dalla stessa parte della storia", ha dichiarato ai giornalisti la presidente della Repubblica di Malta, Marie Louise Coleiro Preca, a margine della sua visita all'Ospedale pediatrico 'Giovanni Di Cristina di Palermo in visita privata. "E dunque come abbiamo sollevato il problema per Aquarius lo faremo per tutte le altre navi", ha detto. "È un imperativo umanitario", ha detto Vincent Cochetel, inviato speciale dell'Unhcr per il Mediterraneo centrale, "le persone sono in difficoltà, stanno esaurendo le scorte e hanno bisogno rapidamente di aiuto". Ancora non è noto in quale porto italiano saranno fatti sbarcare i migranti salvati. "Le condizioni all'interno della nave Aquarius sono buone, ci sono viveri e stiamo aspettando una risposta ufficiale dA Malta".

Tra i migranti sulla nave ci sono oltre cento minori non accompagnati e sette donne incinte. "Vanno manifestamente contro le leggi internazionali e rischiano di creare una situazione pericolose per tutti coloro che sono coinvolti". Le richieste dell'Italia cominciano ad essere ascoltate. Lo ha assicurato il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, parlando a Sky Tg 24. "L'Europa deve battere un colpo, questa vicenda dimostra che siamo stati lasciati soli". "Ero straniero e non mi avete accolto (Mt 25,43) #Aquarius", ha twittato riportando una frase di Gesù del Vangelo di Matteo.

More news: Rita Dalla Chiesa vs Aida Nizar: "Perché non la rispediscono in Spagna?"

Della lettera di Salvini inviata alal Valletta però non ci sarebbe traccia: "Il governo maltese "non ha ancora ricevuto" la lettera che sarebbe stata inviata alla Valletta dal ministro dell'Interno Matteo Salvini". Un caso che è destinato a essere un simbolo della nuova linea giallo-verde: andare al braccio di ferro assoluto, con l'Europa e i suoi Paesi membri, fino a prendersi la responsabilità di lasciare una nave piena di profughi ferma in mezzo al Mediterraneo. Poco dopo, però il post è stato cancellato. Il titolare del Viminale ha chiesto alla Valletta di far approdare la nave Acquarius con oltre 600 migranti a bordo.

A bordo ci sono migranti partiti dalla Libia e soccorsi in varie operazioni nel corso della notte.

Come questo: