Pubblicato: Lun, Giugno 11, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Trump lascia il G7 in anticipo: "Dazi? Rappresaglie sarebbero errore"


E sui dazi non manca di lanciare un avvertimento agli alleati: "Se pensano a rappresaglie compiono un errore". L'altro colpo di scena è stata la richiesta del reintegro della Russia nel G7 (che tornerebbe ad essere G8), dopo che la stessa nazione comandata da Putin era stata estromessa all'unanimità a seguito dell'invasione della Crimea nel 2014. "A Charlevoix l'Italia ha portato convintamente una posizione di dialogo con la Russia". "È nell'interesse di tutti", ha scritto su Twitter il nuovo primo ministro italiano. "Per noi - ha concluso Trudeau - questo è un insulto". Trump ha di fatto minacciato altri dazi se gli europei non cederanno sul surplus commerciale, scatenando quindi una guerra sul commercio che nessuno vuole innescare. Mi sono congratulato con i leader degli altri paesi, che sono stati capaci di concludere accordi incredibilmente vantaggiosi per loro. "Le cose cambieranno nei rapporti commerciali, siamo come il salvadanaio da cui chiunque può rubare".

Fino a tarda serata - I leader del G7 hanno provato fino all'ultimo a trovare un accordo per evitare la spaccatura. Lo riferiscono fonti italiane, secondo le quali Trump si sarebbe detto a più riprese contento.

More news: Governo, Renzi: No a fiducia, ma rispetto. Noi non faremo opposizione insultando

Donald Trump scrive in un tweet a sorpresa che gli Stati Uniti non avallano più il comunicato finale del G7 dopo le dichiarazioni di Trudeau. Le foto scattate venerdì a La Malbaie in Québec, nel corso di un faccia a faccia tra i due-leader, mostranola mano arrossata del presidente degli Stati Uniti , con l'impronta bianca del pollice del presidente francese.

In ogni caso si sta creando in Canada una sorta di fronte anti-protezionismo con Francia, Germania, Canada, Giappone, anche lui un forte esportatore, e che include una Gran Bretagna in fibrillazione che dopo la Brexit è alla disperata ricerca di mercati alternativi. L'immagine del fotografo della Casa Bianca Dan Scavino mostra un'atmosfera più rilassata: sullo sfondo si vede il primo ministro canadese Justin Trudeau che ride e più avanti il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La fotografia sembra riassumere come è andato il G7: non bene, visto che Trump si è rifiutato di firmare il comunicato congiunto presentato alla fine della riunione internazionale.

Come questo: