Pubblicato: Sab, Giugno 09, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

G7 in Canada, Conte: "Sono portavoce degli interessi degli italiani"

G7 in Canada, Conte:

Manafort è una delle figure principali coinvolte nell'indagine di Mueller, anche se non è stato ufficialmente incriminato per collusione con la Russia o per aver favorito un'interferenza nelle elezioni presidenziali del 2016. Il presidente americano e il presidente del Consiglio italiano si incontrano in serata in una camera della tenuta La Malbaie, dopo la cena collettiva, dove i due avevano mostrato di vederla allo stesso modo sulla Russia. E in un secondo Tweet, poi, corregge la sua dichiarazione sulla possibilità dell'Italia a porre il veto sul rinnovo delle sanzioni Ue a Mosca: "Valuteremo le posizioni, dobbiamo ancora iniziare il G7". La presidenza "disruptive" di Donald Trump, perturbatrice dell'ordine mondiale, non si era forse mai vista all'opera in maniera così netta, come al G7 aperto ieri in Canada. "Questo è il primo G7, sono felice di essere qui", ha affermato il presidente del Consiglio. "Le nostre relazioni sono molto buone". A entrambi ho posto quelle che sono le nostre priorità: sulla riforma del regolamento di Dublino sulla migrazione ho chiaramente espresso la totale insoddisfazione dell'Italia per le proposte che sono attualmente discusse. "Com'è stato detto autorevolmente da altri partner dell'Unione europea", - ha precisato Conte - l'Italia è stata lasciata sola in tutti questi anni nella gestione dei flussi migratori. Insieme a loro stanno partecipando il primo ministro francese Emmanuel Macron, il Cancelliere Angela Merkel, il primo ministro inglese Theresa May, il ministro giapponese Shinzō Abe, il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e Donald Tusk. "Condividiamo un continente: l'Europa - scriverà poi su Twitter Macron, allegando una foto assieme a Conte -".

Il presidente degli Stati Uniti, ha fatto sapere la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, lascerà in anticipo il vertice partendo sabato mattina alle 10.30 alla volta di Singapore, per il summit con il leader nordcoreano Kim Jong-un in programma per il 12 giugno.

More news: Governo, Renzi: No a fiducia, ma rispetto. Noi non faremo opposizione insultando

Per il momentoa Casa Bianca si è trincerata dietro un no comment. Com'è nelle nostre corde, saremo portatori di una posizione moderata.

Oggi il premier parteciperà alle sessioni di lavoro dedicate, tra gli altri, ad ambiente e sostenibilità.

Come questo: