Pubblicato: Ven, Giugno 08, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

A Venezia parte la missione playoff Rosa con Coronado dietro le punte

A Venezia parte la missione playoff Rosa con Coronado dietro le punte

Termina 1 a 1 l'andata dei play-off tra Venezia e Palermo giocatasi al Penzo.

La prima frazione di gioco al Pierluigi Penzo viene giocata a ritmi molto bassi, con pochissime occasioni sia da una parte che dall'altra: l'unico vero sussulto è stata la punizione di Aleksander Trajkovski che al 15′ ha impegnato Audero dai 30 metri e ha costretto il portiere arancionero ad una grandissima parata.

More news: Grande Fratello, Filippo e Lucia: l'amore continua fuori dalla casa

In difesa rientra Bellusci anche se dovrebbe essere confermata la coppia di centrali Dawidowicz-Rajkovic, con Rispoli e Aleesami terzini. Palla gol clamorosa per Coronado, subentrato al posto di Moreo, che a tu per tu con il portiere del Venezia lo colpisce in pieno. I padroni di casa non riescono a sfruttare né contropiede, né i temuti calci piazzati perché i rosanero sono attenti in copertura e il primo tempo finisce 0-0. Palermo improvvisamente in vantaggio e reazione immediata dei lagunari: al 57', Pinato lancia in profondità Litteri che, dalla sinistra, serve di tacco Marsura, il cui rasoterra si spegne nell'angolino più lontano con deviazione di Rajkovic. Una partita poco entusiasmante, le due squadre hanno giocato un cattivo primo tempo, poi però nella ripresa è cambiato tutto con il Palermo avanti grazie al gol del solito La Gumina. Jajalo fornisce l'assist dalla sinistra per il compagno che controlla bene e conclude a rete. Venezia vicinissimo al raddoppio al 21': punizione di Stulac, piattone di Domizzi e salvataggio sulla linea di Bellusci a Pomiti battuto. Poi, al venticinquesimo, anche Coronado al posto di Moreo con i rosanero che passano così al 4-3-2-1. Il Venezia accusa la stanchezza della gara con il Perugia, Modolo perde una palla sanguinosa sulla trequarti al 39', Audero è superlativo su Coronado che si era involato in soluti dine presentandosi in area di rigore. Iniziano le mosse tattiche con Geijo in campo nel Venezia, Gnahorè e Coronado nel Palermo, l'ultimo innesto prova in due occasioni a sorprendere Audero, traiettorie sopra la traversa.

Come questo: