Pubblicato: Mer, Giugno 06, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Bimbi intossicati, chiuse le mense scolastiche a Pescara

Bimbi intossicati, chiuse le mense scolastiche a Pescara

In attesa di conoscere i risultati delle analisi sulle cause dei malori che nei giorni scorsi hanno colpito decine di bambini a Pescara, una ventina almeno ricoverati in ospedale con sintomi da tossinfezione alimentare, il sindaco, Marco Alessandrini, ha stabilito la sospensione del servizio mensa nelle scuole da domani, lunedì 4, finché non sarà chiarita la natura delle infezioni. Stamani riunione operativa alla Asl per fare il punto della situazione.

"È salito a circa 120 il numero delle persone, principalmente bambini, che da venerdì ad oggi hanno avvertito malori e si sono presentate in pronto soccorso all'ospedale di Pescara". Non è un virus ma un batterio anche se al momento tutte le ipotesi restano aperte in attesa della conferma scientifica: "la certezza sulla individuazione dell'agente patogeno responsabile del focolaio di gastroenterite può essere data solo dopo la conclusione de test del laboratorio di Batteriologia e Virologia dell'ospedale " Santo Spirito" di Pescara sugli alimenti consegnati all'Istituto Zooprofilattico di Teramo" ha spiegato ancora Mancini. Nel frattempo il sindaco di Pescara ha promesso ai genitori il massimo supporto da parte del comune nel caso si scoprisse che il malore è generato dall'ingestione del cibo servito nelle mense: "Saremo al fianco delle famiglie e a tutela della salute dei bambini, se verrà accertato che a provocare i malori è stato il cibo somministrato alla mensa".

More news: Calciomercato Juventus, si chiude per Perin: 14 milioni

Tutti sono stati sottoposti a terapia reidratativa e antibiotica. Fortunatamente nessuno dei casi in esame è considerato grave. I Carabinieri del Nas, guidati dal maggiore Domenico Candelli, stanno eseguendo anche oggi tutta una serie di accertamenti, in particolare al centro cottura "Giardino" di Via Lago Di Borgiano.

Intanto prosegue l'indagine epidemiologica disposta dalla Asl.

Come questo: