Pubblicato: Lun, Giugno 04, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Ventura: "Nazionale? Mi sento deluso e tradito. Adesso il mio obiettivo è…"

Ventura:

Questo lo stato d'animo di Gian Piero Ventura, ex commissario tecnico della Nazionale azzurra, licenziato dopo la mancata qualificazione ai Mondiali di Russia. Ho vissuto 30 anni di calcio in maniera corretta e professionale raggiungendo risultati sportivi ed economici. "Al momento vorrei evitare, poi ci sarà tempo e modo, ma il mio obiettivo è riprendermi quello che ho lasciato".

More news: Cosa non torna nella finta morte del giornalista russo

L'amarezza per il fallimento con l'Italia è ancora fresca: "Mi sento deluso, arrabbiato e tradito, ma non voglio argomentare per non scendere nei dettagli". Ho avuto anche più di un contatto per il mio futuro, con mia grande sorpresa. Per cui vorrei semplicemente riprendere a fare ciò che so: "ho tanta voglia di tornare ad allenare, ma non allenerò mai più una Nazionale", le parole di Ventura. Il mio lavoro è un altro, è stare a contatto con i giocatori tutti i giorni non una tantum. "E' chiaro che per fare tutto questo ha chiuso la trattativa con Ancelotti quando sembrava che altre squadre stavano trattando, complimenti a De Laurentiis". "Credo che sia un segnale forte che ha voluto dare il Presidente al campionato. L'obiettivo del Napoli non deve essere più entrare in Champions, ma vincere lo Scudetto". Il Napoli ha rappresentato il livello del calcio vero, dato che si è visto per lunghi tratti il suo gioco. Quando si dice che bisogna abituarsi a vincere, in realtà c'è un fondo di verità. Ventura ha avuto contatti con qualche squadra? Adesso serve la ciliegina, raccogliere quanto seminato in questi ultimi anni.

Come questo: