Pubblicato: Lun, Giugno 04, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

MotoGP Mugello 2018, Rossi in pole

MotoGP Mugello 2018, Rossi in pole

Un incidente che ha spaventato molto Valentino Rossi. Dalle prime informazioni che sono giunte dal centro medico dell'autodromo il pilota Ducati, cosciente, muove gli arti e non ricorda niente. Un'ulteriore rassicurazione è arrivata dal team manager Ducati, Davide Tardozzi: "Per Michele una forte commozione cerebrale, con una contusione toracica, addominale e lombare e una sublussazione della clavicola destra". Dal Mugello è stato poi traportato in ospedale a Firenze. "C'era moltissima preoccupazione, speriamo che gli esami più approfonditi confermino che si è trattata solo di una grandissima botta e che non ci siano conseguenze gravi". "Domani sarà dura un po' più dura". Forse bisognerebbe provare ad abbassare la punta, ma non ho idea di come si faccia a fare un lavoro del genere e non è detto che venga bene, perché non è facile.

Le prime libere. Chiusura di giornata con il settimo tempo per Valentino Rossi il quale, rispetto alle premesse dei test di qualche settimana fa, è apparso decisamente più ottimista riguardo al fine settimana del GP di casa.

More news: Tre scenari possibili per il futuro di Cristiano Ronaldo

Andrea Dovizioso prevede una gara di gruppo. Al termine delle qualifiche il pubblico ha regalato un boato al Dottore, che ha ringraziato facendo un giro per salutare tutti i tifosi: "È stata un grande emozione, mi sono goduto il pubblico e il tifo". Mi trovo abbastanza bene con la moto, riesco a guidare bene e il mio passo, soprattutto nel pomeriggio, è stato abbastanza veloce. C'è anche da dire che ci sono tanti piloti e tante moto diverse che vanno più o meno uguale.

"Non ho sentito i freni, mi sono attaccato a tutto quello che avevo, ho avuto paura e l'istinto mi ha fatto bloccare la ruota anteriore - le parole del ducatista a Sky Sport -".

Come questo: