Pubblicato: Ven, Giugno 01, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Ammazza la moglie davanti al figlio di 5 anni. Poi si costituisce


Il gip ha convalidato l'arresto disponendo la custodia cautelare in carcere. L'uomo ha scatenato la sua furia dopo aver trovato la donna in compagnia dell'amico in auto. Ma non solo: l'ha costretta a tornare a casa con lui e, tra le proprie mura, l'ha stuprata. Il gip del tribunale di Arezzo Fabio Lombardo, ha accolto la richiesta del pm Chiara Pistolesi e ha disposto la misura cautelare in carcere dopo aver convalidato l'arresto.

Ha sorpreso la moglie che lo tradiva in auto con il suo amante e ha perso la testa. Prima li picchia entrambi e poi, pare, stupra anche la stessa donna: la sequenza, ancora da ricostruire al meglio per gli inquirenti, avrebbe visto in un primo momento la sorpresa dell'uomo nello scoprire il tradimento della moglie fedifraga. Dopo la violenta lite sul posto, la lite e' proseguita a casa dove l'uomo avrebbe violentato la moglie da cui di fatto viveva già separato. Poco dopo però si è costituto.

More news: Tre scenari possibili per il futuro di Cristiano Ronaldo

Le indagini, da quanto si apprende dalla Procura di Torre Annunziata, sono nate a seguito di una denuncia presentata lo scorso 27 aprile da parte della moglie dell'arrestato, che ha descritto ai carabinieri tutti i particolari dell'inquietante vicenda. Il 37enne di cui ancora è stata tenuta all'oscuro la sua identità, è in carcere ad Arezzo per atti sessuali aggravati, maltrattamenti e possesso di armi. L'uomo, rintracciato dalla polizia, aveva con sé due coltelli. Il 37enne è difeso dall'avvocato Domenico Nucci, e sostiene che la moglie era consenziente.

Come questo: