Pubblicato: Gio, Mag 17, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Sentenza Joao Pedro, due pesi e due misure: altra beffa per Lucioni

Sentenza Joao Pedro, due pesi e due misure: altra beffa per Lucioni

È il verdetto odierno della Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping.

Ora, al di là della diversità delle sostanze scoperte nelle urine dei giocatori, la vicenda di Joao Pedro ci riporta alla memoria quella di Fabio Lucioni. E' arrivata pochi minuti fa da Roma, dove il trequartista del Cagliari, Joao Pedro, trovato in ben due occasioni positivo all'idroclorotiazide - un diuretico proibito - è stato squalificato per soli sei mesi. Il rossoblu era tornato in campo proprio domenica, in occasione della sfida contro la Fiorentina, dopo essere stato fermato per il caso doping. Scongiurati, dunque, i quattro anni di squalifica richiesti dalla Procura Federale (qui le parole di Giulini dopo la sentenza). "La sentenza dimostra che è stata riconosciuta una colpa lieve".

More news: Melania Trump in ospedale: è stata operata a un rene

Il calciatore brasiliano potrà tornare a giocare con la maglia del Cagliari fra sei mesi. Avrà comunque la chance di rifarsi nella prossima stagione Joao Pedro, che tornando a metà settembre perderà solo un paio di giornate di campionato.

"Il ragazzo non essendosi mai dopato si ritiene assolutamente innocente e sperava di essere assolto". E' questa, infatti, la squalifica decisa dal Tribunale nazionale Antidoping.

Come questo: