Pubblicato: Mer, Mag 16, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Embraco, salvi tutti i posti di lavoro con stessi diritti e retribuzioni

Embraco, salvi tutti i posti di lavoro con stessi diritti e retribuzioni

Crisi Embraco, siamo vicini ad una soluzione positiva per i dipendenti dello stabilimento di Riva di Chieri, in provincia di Torino. Oggi infatti, presso il Ministero per lo sviluppo economico (Mise), i rappresentanti dei lavoratori hanno ricevuto informazioni dettagliate sulle due imprese che rileveranno lo stabilimento italiano di Embraco riassorbendo soprattutto tutti i lavoratori ancora rimasti.

In questo modo i lavoratori rimasti dei 497 di Embraco (gli altri hanno approfittato degli investivi alla fuoriuscita volontaria dall'azienda), saranno tutti ricollocati. La prima è una multinazionale israeliana con capitale cinese, che vuole produrre robot e droni per la pulizia di pannelli fotovoltaici e dei filtri dell'acqua, mentre la secondahaa sede a Torino, e punta a rigenerare frigoriferi usati. Il primo piano "fa capo alla israelo-cinese Ventures Production, una società neocostituita composta all'85% da Ventures Srl e al 15% da Guangdong Electric". Nel complesso, "la società conta di occupare un totale di 474 lavoratori a regime dopo il 2020: 90 saranno assunti nelle prossime settimane, 372 totali entro giugno 2020".

More news: Annalisa Minetti: "Mia figlia potrebbe ridarmi la vista"

Le due aziende che sono pronte a rilevare la Embraco sono la Venture Productions e la Astelav. Per i sindacati "deve essere un esempio". Il periodo da giugno 2018 allo stesso mese del 2020 sarà coperto con gli ammortizzatori sociali. Il condizionale è solo una precauzione visto che l'appuntamento di venerdì all'Unione industriale di Torino, dove sarà firmato l'accordo sulla reindustrializzazione, a questo punto è poco più di un adempimento formale.

"La garanzia che ci ha fornito il Governo sulla solidità delle due società e sui piani industriali che consentiranno di raggiungere la piena ricollocazione di tutti i lavoratori Embraco, ci fanno dire che quando c'è la volontà e si ha chiaro l'obiettivo, i problemi vengono superati", aggiungono Palombella e Basso che sottolineano: "ci siamo aggiornati a venerdì per garantire tutte le condizioni economiche e normative attualmente applicate ai lavoratori. Poi è ovvio che bisognerà stare molto attenti e vedere che le cose funzionino come sono state presentate".

Come questo: