Pubblicato: Mar, Mag 15, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

L'orologio si è fermato, l'Amburgo è retrocesso nella Zweite Bundesliga

L'orologio si è fermato, l'Amburgo è retrocesso nella Zweite Bundesliga

Nell'ultima giornata arriva una retrocessione storica per l'Amburgo, la prima volta nella storia, dopo 131 anni, 55 in Bundesliga: non basta la vittoria per 2-1 contro il Borussia Monchengladbach, in una partita con un finale colmo di tensione. I bianco-verdi, infatti, passano subito in vantaggio con Guilavogui al 1'. Amburgo e Colonia retrocesse in Bundesliga 2.

CLASSIFICA: Bayern 84, Schalke 63, Hoffenheim 55, Borussia Dortmund 55, Bayer Leverkusen 55, Lipsia 53, Stoccarda 51, Eintracht Francoforte 49, Borussia Moenchengladbach 47, Hertha Berlino 43, Werder Brema 42, Augsburg 41, Hannover96 39, Magonza 36, Friburgo 36, Wolfsburg 33, Amburgo 31, Colonia 22.

I tifosi ospiti si prendono gioco dello stadio, usando uno striscione ironico che funge da conto alla rovescia. Nel secondo tempo ecco arrivare il pareggio del Borussia con Reus (58') a risolvere una mischia in area dell'Hoffenheim.

More news: Gerusalemme, l'ambasciata Usa apre tra le tensioni

Spareggio per la Champions tra l'Hoffenheim di Nagelsmann padrone di casa e il Borussia Dortmund. Ancora Alario (18') non si fa pregare e il primo tempo finisce con i locali avanti 2-0.

Una Champions sfumata solo per una differenza reti peggiore rispetto a Hoffenheim e Borussia Dortmund: il Bayer Leverkusen che si è classificato in quinta posizione, ottenendo la certezza di prendere parte alla prossima Europa League.

Il Wolfsburg, con la vittoria sul Colonia, non è completamente salvo: va al playout contro la terza della Zweite Liga, nello specifico il Kiel, che cercherà l'impresa contro il ricco club della Volkswagen. Nel recupero poker dei padroni di casa con Brekalo (91').

Come questo: