Pubblicato: Lun, Mag 14, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Giro d'Italia, Yates in maglia rosa vince sul Gran Sasso

Giro d'Italia, Yates in maglia rosa vince sul Gran Sasso

Yates corre per la Mitchelton-Scott, la squadra australiana che ha la propria base italiana in provincia di Varese (a Brunello) e che anche oggi ha piazzato tra i primissimi anche l'altro capitano, il colombiano Esteban Chaves, che è giunto terzo. Quinto il vincitore di ieri e maglia bianca, l'ecuadoriano Carapaz.

"Nella generale Yates ha ora 32" di vantaggio su Chaves e 38" su Dumoulin.

Chris Froome e Fabio Aru sono giunti sul traguardo con oltre 1' di ritardo e sono apparsi in grande difficoltà. Poco più indietro anche Fabio Aru (Team UAE Emirates).

Avvicinandosi a Campo Imperatore, sul Gran Sasso, sembra di assistere al sequel della commedia shakespeariana 'Tanto rumore per nullà, perché la fuga in atto è imperfetta e perciò poco credibile.

La fuga di giornata è stata portata avanti da 14 corridori con all'interno almeno due uomini che hanno realizzato in passato imprese di questo tipo come Giovanni Visconti e Tim Wellens. "La salita del Gran Sasso sarà già più adatta a scalatori puri, mi aspetto di avere ancora segnali di crescita".

More news: La riforma delle pensioni del Governo M5S-Lega

La prima tappa di alta montagna del Giro d'Italia con arrivo a Campo Imperatore è un terremoto per tutti grandi big favoriti all'inizio ma non per la maglia rosa, Simon Yates, che vince, mostra di avere una squadra fortissima e adesso fa davvero paura a tutti. Al GpM di Roccaraso, Masnada è scollinato per primo davanti a Behrane e Ballerini.

Gli ultimi 7 chilometri in forte ascesa. Una volta raccattati sul percorso Boaro, Carthy e Masnada, è Giulio Ciccone (Bardiani-CSF) a provare più volte l'allungo, senza successo. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Thibaut Pinot (Groupama - FDJ) e Esteban Chaves (Mitchelton - Scott). Bene Davide Formolo (Bora-Hansgrohe), a dieci secondi, due secondi meglio dei comunque positivi Tom Dumoulin (Team Sunweb), Miguel Angel Lopez e George Bennett (Lotto-Jumbo). Yates, la maglia rosa, ha dichiarato alla Rai che pensa di andare all'attacco domani e che pensa anche di poter vincere il Giro.

"Ordine d'arrivo. 1. S. Yates in 5h 54' 13". 2. "Domenico Pozzovivo a 57", 11.

A 25 chilometri dal traguardo la stanchezza prevale sulla determinazione e Benedetti si stacca dai battistrada, mentre l'andatura dell'Astana cresce ancora fino a neutralizzare i fuggitivi della prima ora. "G. Bennett a 12". 8. Dopo i due Traguardi Volanti inizia la salita finale di circa 45 km intervallati da brevissime contropendenza e suddivisa nella classificazione del GPM in due parti la prima fino a Calascio e la seconda più breve e pendente fino all'arrivo. Alla fine è rimasto solo Masnada a provare la via per la gloria, ma è stato ripreso ai -3 chilometri dalla fine.

Come questo: