Pubblicato: Mer, Mag 09, 2018
Tecnologia | Di Ricario Cosma

Build 2018, Microsoft tentacolare tra partnership e Azure

Build 2018, Microsoft tentacolare tra partnership e Azure

Microsoft si è apparentemente allontanata negli anni dal Kinect, la sua telecamera con sensori di profondità ideata per l'intrattenimento su Xbox 360. L'azienda di Redmond non ha però assolutamente gettato nel cestino la tecnologia alla base del funzionamento del sensore Kinect.

Intelligenza artificiale, il ritorno di Kinect e due collaborazioni di spessore. Per esempio su Azure è ora disponibile l'anteprima di Project Brainwave, un'architettura realizzata per l'elaborazione di rete neurali profonde. Presentato per la prima volta nel 2010 e oggi integrato nel visore HoloLens, con Project Kinect for Azure il sensore torna di grande attualità grazie anche alla risoluzione gestibile (1024x1024 pixel), ai consumi energetici nettamente inferiori, alle migliori performance in ambienti fortemente illuminati (luce solare diretta).

Nella cornice delle sperienze nulti sensoriali e multi device, che abilitano soluzioni di realtà mista, oltre a Project Kinect for Azure la casa di Redmond ha presentato anche Microsoft Remote Assist (videoconferenze in vivavoce e in sovraimpressione, condividendo immagini e annotazioni di realtà mista) e Microsoft Layout per progettare spazi in contesti di realtà mista. Maggiori informazioni sul progetto, che secondo Microsoft avrà evidenti e importanti ricadute nel settore del sociale e della salute, nella robotica e nell'automazione in generale possono essere trovate in questa pagina.

More news: Italia, Costacurta: "Mancini è solo uno dei nomi: rispettiamo le regole"

Project Kinect for Azure apre nuove prospettive agli sviluppatori che operano con l'intelligenza ambientale. E Custom Vision girerà ora su Azure IoT Edge, consentendo a dispositivi come i droni e le attrezzature industriali di reagire in modo efficace e veloce, senza bisogno di connettività cloud. Nell'ambito della partnership commerciale, DJI e Microsoft svilupperanno soluzioni congiunte che faranno leva su Azure IOT Edge e sui servizi AI di Microsoft al fine di aprire nuovi scenari in settori quali l'agricoltura, l'edilizia, la sicurezza pubblica e altri ancora. Questa soluzione mette a disposizione l'hardware e il software necessari per lo sviluppo di soluzioni IoT basate su telecamera. Gli sviluppatori potranno realizzare soluzioni che impiegano i servizi di Azure Machine Learning, sfruttando l'accelerazione hardware garantita dalla piattaforma Vision Intelligence e dal motore AI di Qualcomm. Sarà possibile inserire direttamente le foto dal proprio dispositivo mobile in un documento sul PC semplicemente tramite "drag and drop", senza dover estrarre lo smartphone dalla tasca.

Microsoft Launcher per Android supporterà i clienti Enterprise includendo la segnalazione di app per linee di business e consigli informatici per la configurazione.

La diffusione, inoltre, è anche aumentata rispetto ad un anno fa, quando Windows 10 era installato su circa 500 milioni di dispositivi.

Come questo: