Pubblicato: Mar, Mag 08, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Ct Italia, Ancelotti conferma: "No alla nazionale". E apre alla Serie A

Ct Italia, Ancelotti conferma:

Sta facendo molto bene e ha dato un'identità alla squadra. "Ora si sono ripresi e so perfettamente che Rino la preparera' molto bene, conosce molto bene la Juventus dal punto di vista tattico e sapra' motivare i suoi ragazzi esattamente come si motivava lui quando giocava".

L'ex tecnico rossonero ha quindi elogiato il lavoro di Fassone e Mirabelli: "Hanno preso in mano una situazione complicata, occorre un po' di pazienza". Stanno riportando il Milan in alto, ma ci vorrà ancora tempo. "La base è stata ben fatta e mi auguro che il Milan possa tornare ancora in alto il prima possibile". "Mancini commissario tecnico? Con lui la Nazionale sarebbe in buone mani, è motivato, è un ottimo allenatore ed ha esperienza internazionale". "La Nazionale? La mia è stata una scelta, voglio allenare un club". Non me la sono sentita di 'cambiare mestiere'. A proposito invece del patron Yonghong Li, ha rivelato di averlo conosciuto un po' la scorsa estate: "L'importante è che gli batta il cuore quando vede il Milan: i successi di Berlusconi sono dipesi soprattutto da questo". Io personalmente ho scelto di allenare un club, non so ancora se in Italia o all'estero, ma potrei stare anche fermo perché non ci sono troppe possibilità concrete. Quello che i tifosi del Milan sanno fare benissimo. Si può migliorare facendo una pressione più alta. In fase di possesso penso che l'idea del controllo del gioco c'è, si può migliorare mettendo più giocatori tra le linee e avendo più profondità davanti.

More news: Avvocato di Trump rivela: presidente intenzionato cambiare regime in Iran

Le condizioni di Ferguson: "Tutti sono dispiaciuti per quanto successo per tutti sanno che uomo è". Ho saputo che l'operazione è andata molto bene, speriamo che anche il decorso vada bene e possa recuperare bene. La squadra di Rino avrà molto coraggio. Speriamo di poter festeggiare mercoledì, ai tifosi dico di stare vicino alla squadra perché con i giusti investimenti si può risalire.

Per la finale di Coppa Italia contro la Juventus, il Milan potrà contare su un tifoso in più: Carlo Ancelotti. Mi aspetto una partita equilibrata, non mi aspetto una Juve arrembante. "La finalizzazione è un po' mancata quest'anno".

Come questo: