Pubblicato: Lun, Mag 07, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Sir vince scudetto pallavolo maschile

Sir vince scudetto pallavolo maschile

Nel primo storico Scudetto, quello del 2006 contro Treviso, la vittoria arrivò proprio in Gara 5 a Pesaro di fronte a 12mila spettatori e in quel caso i biancorossi rimontarono la serie dal 2-1 di svantaggio.

Questa invece la nota dell'ammistrazione comunale: "Vogliamo rivolgere un grande applauso a tutto lo staff della Sir Safety Conad, alla società, al presidente Sirci, al coach Bernardi ed a tutti i giocatori per questa storica impresa che mancava a Perugia da tempo e che riporta la nostra città ai vertici della pallavolo nazionale".

Oltre ad essere il match stagionale numero 11 con Perugia, si tratta della tredicesima volta tra le due formazioni nei Play Off Scudetto, la nona volta in una Finale considerando quella del 2014. Soltanto in attacco i cucinieri hanno fatto meglio (56% vs 48%), ma in ricezione la differenza si è vista tutta (44% vs 32%). Migliore in campo ancora Alex Atanasijevic, 17 punti di cui 2 al servizio e 1 a muro, con una percentuale offensiva del 45%. Eccezionale il contributo in difesa di Colaci, ottimo anche l'impatto di Berger al posto di un Russell in difficoltà soprattutto in seconda linea.

More news: Facebook entra nel mercato degli incontri. Ecco come funzionerà il nuovo servizio

COSA VI SIETE PERSI - Lacrime dolcissime quelle versate nel post partita da tantissimi tifosi della Sir sugli spalti. Vittoria arrivata meritatamente e che va a coronare una stagione spettacolare iniziata con le vittorie della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana e che potrebbe raggiungere livelli di epicità se Perugia avrà la forza necessaria per battere lo Zenit Kazan nella semifinale di Champions League del prossimo weekend.

E' la battuta l'arma vincente nel primo set per Perugia, che sotto 13-16 trova con il turno di Atanasijevic (1 ace) la parità, e con quello successivo di Russell i due ace che valgono il break decisivo (il primo con l'aiuto del nastro), sul 21-19. Girandola di cambi da ambo le parti nel finale, Russell si guadagna due set-point (24-22), Juantorena rimanda la sentenza, ma è ancora l'americano della Sir a comandare il cambio campo. Poi fa tutto (male) Civitanova: Osmany Juantorena tocca la rete e da un probabile 22 pari, regala il 23-21 alla Sir. Poco lucidi nelle 3 gare disputate al PalaEvangelisti e molto consapevoli nella loro roccaforte, Juantorena e compagni hanno provato a contrastare gli avversari ma non sono sembrati in grado di fare il colpaccio e di mantenere un rendimento tale da mettere in dubbio la vittoria finale della Sir.

E nel terzo set, che tra i biancorossi vede nuovamente alternarsi in campo le coppie Stankovic-Candellaro e Kovar-Sander, al suo secondo set-ball la Cucine Lube non riesce a finalizzare il contrattacco che avrebbe riaperto la gara. C'è poi da sciogliere in nodo Zaytsev: lo 'Zar, in un primo momento aveva lasciato intendere di voler tornare al ruolo di opposto, poi però ha dichiarato che per rimanere a Perugia sarebbe disposto anche a rimanere come laterale. Ma intanto è gioia tricolore in città.

Come questo: