Pubblicato: Dom, Mag 06, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Valentino Rossi scuote la Yamaha: "Sono triste"

Valentino Rossi scuote la Yamaha:

Domenica difficile per Valentino Rossi, a Jerez lontano dai migliori e dalla lotta per il podio, quinto alla bandiera a scacchi del Gp di Spagna dopo una gara complicata da quei problemi a cui gli uomini di Iwata faticano a trovare una soluzione. Una posizione che non rispecchia l'oggettiva difficoltà di una situazione che vede al centro di tutto la moto, in carenza di competitività rispetto a quelle rivali. La Yamaha è stata deludente, e solo la tripla caduta di Lorenzo, Pedrosa e Dovizioso ha permesso al Dottore di chiudere quinto. Le parole di Rossi hanno costretto quindi Fellon ad una precisazione, nonché ad una parziale retromarcia: "Nessuno di Yamaha è venuto a cercarci per il rinnovo, nonostante i buoni risultati ottenuti - ha aggiunto ai microfoni di Sky Sport Italia - In Qatar poi è arrivata la conferma della coppia Vinales-Rossi, ci sono state le firme, a quel punto era chiaro che dovevamo cercarci un'altra strada".

More news: Istat, ad aprile inflazione scende allo 0,5% -2

La situazione in casa Yamaha è alquanto imbarazzante e lo stesso Rossi lo ha puntualizzato a fine gara: "Le evoluzioni non funzionano, sono lenti a reagire", ed in effetti è clamoroso vedere la moto clienti ibrida 2016-2017 andare più veloce di una moto anch'essa ibrida sulla base della 2016, ma con il motore del 2018 e particolari della 2017. Se anche a Le Mans Yamaha sarà indietro, allora sarà crisi vera... "Quando succedono queste cose ci può essere la colpa di tutte e due". Domani si resta a Jerez per i test: "Abbiamo un po' di cose da provare ma non sono quelle che ci servono, per quelle dobbiamo aspettare ancora un po', io mi auguro non molto".

Come questo: