Pubblicato: Sab, Mag 05, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Bologna, Donadoni: ''Contro la Juventus convinti e aggressivi''

Bologna, Donadoni: ''Contro la Juventus convinti e aggressivi''

Dovremo essere compatti, stretti, aggressivi e soprattutto convinti di poter fare punti: "se andiamo a Torino come vittima predestinata tanto vale restare a Bologna".

Sabato scorso, la Juventus ha risposto presente, vincendo in rimonta contro l'Inter, a margine di un match dall'elevato tasso agonistico e infarcito da mille polemiche dettate dalla direzione arbitrale del signor Orsato. I dettagli contano e noi abbiamo pagato già abbastanza: il rigore a Madrid è nato da una nostra disattenzione su fallo laterale. Affrontare la Juventus è uno stimolo per fare bene, se volessimo perdere neanche varrebbe la pena di partire" ha dichiarato l'allenatore rossoblù, concludendo con una parentesi sui tanti infortuni della sua squadra: "Saranno out Dzemaili, Donsah, Helander e Gonzalez, e tanti altri non sono al meglio.

Allegri chiede a Dybala e Higuain i gol che valgono lo scudetto, conferma Buffon tra i pali e deve fare a meno di Howedes, che si è fermato oggi in allenamento. Bernardeschi? È entrato bene a Milano. Non ci sarà Miralem Pjanic che, diffidato, è stato ammonito con i nerazzurri e, quindi, squalificato. In caso di 4-2-3-1, spazio alla velocità di Cuadrado e Douglas Costa, insieme dal 1'. Ma chi subentra si può mettere in luce.

More news: Klopp: "Russel Crowe gladiatore nel mio centrocampo". L'attore: "Sbagliato, forza Roma!"

Il Bologna si prepara a giocare l'importante gara dell'Allianz Stadium contro la Juventus, un avversario che cerca punti pesanti per la sua corsa allo scudetto. Un avviso a tutto il gruppo, per quanto falcidiato dalle assenze. Verdi e Palacio sono ovviamente confermati titolari, ma al suo fianco potrebbe entrare in campo Ricciardo Oroslini: Di Francesco però rimane a disposizione.

Sempre considerando la difesa va detto che pure nell'11 del Bologna non si riscontrano particolari problemi, anche se Donadoni non ha dubbi nel affidarsi sul 4-3-3 come schieramento di partenza.

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, De Maio, Romagnoli, Masina; Nagy, Crisetig, Poli; Verdi, Palacio, Orsolini.

Come questo: