Pubblicato: Ven, Mag 04, 2018
Cultura | Di Socrate Ginnetti

Scandalo molestie, non verrà assegnato il Nobel per la letteratura

Scandalo molestie, non verrà assegnato il Nobel per la letteratura

L'accademia svedese ha infatti stabilito che per il 2018 il Premio Nobel per la Letteratura non sarà assegnato, un segnale forte, che cerca di mandare un messaggio.

La decisione è stata presa durante la riunione settimanale tenuta a Stoccolma ed è stata motivata proprio dallo scandalo delle molestie sessuali, oltre che da quello legato a reati finanziari. Secondo quanto riferito da tre testimoni al quotidiano locale Svenska Dagbladet, nel 2006, durante un evento all'Accademia, Arnault, marito della potessa Katarina Frostenson, membro dell'istituzione, avrebbe "palpeggiato" la principessa, poi soccorsa da una assistente che si e' "lanciata sul fotografo e lo ha allontanato con la forza".

In base al regolamento, i membri dell'Accademia Svedese non possono dimettersi perché la carica è a vita; possono tuttavia non partecipare più alle sue attività. L'annuncio è arrivato dalla prestigiosa Accademia svedese in uno stringatissimo comunicato stampa che dice semplicemente che il prossimo premio Nobel per la letteratura sarà cancellato.

More news: Giro d'Italia, Pozzato rinuncia: il padre è in fin di vita

Nella giornata del 5 maggio si è così giunti alla decisione di non assegnare il premio Nobel per la letterature per il 2018 e di rimandare ogni tipo di pratica. È la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale che il premio non viene assegnato. BBC scrive che i membri attivi dell'accademia hanno preso questa decisione a causa della mancanza di fiducia che si è creata intorno alla loro istituzione.

Sia per le "non" assegnazioni (quella storica a Borges, per dire, o, quella, sempre valida a Philip Roth, ancora non insignito del premio), sia per le assegnazioni, spesso influenzate da motivazioni geo-politiche, ma anche di merito, come la recente assegnazione del nobel a bob dylan che ha lasciato perplessi molti lettori.

Da parte dell'Accademia era invece stato dato un ammonimento a Jean-Claude Arnault, atto che è sembrato troppo blando da parte di molti membri dell'Accademia. Tra le "vittime" ci sarebbe anche la principessa ereditaria Victoria di Svezia.

Come questo: