Pubblicato: Mar, Mag 01, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Nazionale, Mancini: "Io Ct? Sarebbe un orgoglio, ma nessun contatto"

Nazionale, Mancini:

"Mai contatti, assolutamente", dice l'allenatore jesino intervenuto ai microfoni de "La Politica nel Pallone" su Gr Parlamento, negando qualsiasi approccio con la Federcalcio per la panchina azzurra.

More news: Roma, domani arriva Pallotta: assisterà ai match con Chievo e Liverpool

Su La Gazzetta dello Sport si parla dell'ex allenatore della Fiorentina Roberto Mancini e del suo futuro che sta per tingersi di azzurro. Se un giorno dovesse capitarmi quest'occasione sarebbe una bella cosa per me, ma al momento non c'è nulla. Ma rimane tutto qui, ripeto: "non c'è stato niente". Circa 4 milioni di euro l'ingaggio che la Figc riconoscerà all'ex attaccante della Lazio, che nel frattempo concluderà la sua stagione in Russia e cercherà di liberarsi dall'oneroso contratto che lo lega al club di San Pietroburgo. Dopo il no di Carlo Ancelotti, spetterà a lui l'oneroso compito di trascinarci fuori dalle sabbie mobili in cui siamo capitati e di risollevare il nostro movimento dopo la catastrofe dei playoff. "Con una federazione commissariata abbiamo vinto il Mondiale nel 2006, non so se questo abbia attinenza", ha replicato. Poi possono esserci momenti di difficoltà, ma bisogna piano piano tornare su. In Russia la linea è difficile da prendere. "Si può iniziare un progetto? E' un po' più difficile fare progetti nel calcio", osserva il 'Mancio'. "In realtà ci sono tanti allenatori bravi che possono allenare la Nazionale, la scelta non sarà facile", ha concluso scherzando. "Un orgoglio perché l'Italia è una delle nazionali più importanti del Mondo". Non vedere gli azzurri al Mondiale non sarà bello, spero che si ritorni a essere in cima al mondo. Mancini non entra nel merito delle polemiche che hanno fatto da sfondo a Inter-Juve: "Non ho visto la partita, ho solo letto".

Come questo: