Pubblicato: Ven, Aprile 27, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Summit 2 Coree, i momenti "dimenticabili"

Summit 2 Coree, i momenti

"Per esempio, Kim Jong-un non menziona un eventuale smantellamento delle armi nucleari e dei missili di lunga portata che ha già sviluppato". L'obiettivo è la cessazione delle ripetute minacce che per anni il regime nordcoreano ha rivolto agli Stati Uniti e ai suoi alleati asiatici, in particolare Corea del Sud e Giappone, agitando lo spettro sia di una guerra convenzionale che nucleare. "Lo riteniamo uno sviluppo positivo".

Quali sono i motivi che lo hanno portato a questo scelta? Moon ha accolto Kim oltre il confine della zona demilitarizzata tra i due paesi, stringendogli a lungo la mano.

"Speriamo di poter mettere per iscritto la volontà di denuclearizzazione della penisola coreana". Il presidente usa, però, ha anche inviato un avvertimento a Pyongyang, dissuadendolo da eventuali tatticismi. Gli esperti dicono che questo vertice potrebbe gettare le basi per il successivo incontro tra Kim e Trump magari a giugno. La Cina ha elogiato il coraggio dei leader delle due Coree, definendo la stretta di mano un "momento storico".

Una stretta di mano che segna l'inizio di "una nuova storia": queste le parole del leader della Nord Corea, Kim Jong-un, dopo aver varcato il 38esimo parallelo, nel villaggio di Panmunjeom, che segna il confine tra il territorio di Pyongyang e quello di Seul.

More news: Genoa-Verona 3-1, tris che vale una salvezza

Dopo la cerimonia di benvenuto, Moon e Kim si sono poi diretti a salutare i membri delle due delegazioni: Moon ha presentato a Kim i membri della delegazione sudcoreana, e Kim ha a Moon i delegati del Nord. Difficile, data anche la bellicosità di alcuni esponenti dell'amministrazione Trump - primo tra tutti il consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton - che la Casa Bianca possa aver imboccato con tale decisione la via del confronto dialettico senza significativi segnali di cedimento da parte di Pyongyang.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong-un comunicheranno insieme i risultati del summit in corso quando saranno raggiunti gli accordi: lo ha anticipato il portavoce presidenziale Yoon Young-chan in un briefing con la stampa trasmesso da Arirang Tv.

Kim sollecita foto delegazioni davanti a Peace House - L'accoglienza della Corea del Sud riservata a Kim Jong-un è stata quella specifica per i leader stranieri in visita di Stato, con tanto di picchetto d'onore.

Parla di "giorno storico" anche monsignor Lazzaro You Heung-sik, vescovo di Daejeon, presidente della Commissione episcopale per la società, che ricorda anche l'appello lanciato da Francesco nell'udienza generale di mercoledì scorso, 25 aprile, che augurava al summit di "avviare un dialogo trasparente e un percorso concreto di riconciliazione e di ritrovata fraternità".

Come questo: