Pubblicato: Lun, Aprile 16, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

La prima giornata della Puglia al Vinitaly 2018

La prima giornata della Puglia al Vinitaly 2018

Tutti i dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa.

Alla fiera parteciperà naturalmente il Ministero delle politiche agricole.

La cooperazione tra i cinque Consorzi prenderà il via già da questa edizione di Vinitaly attraverso l'organizzazione di due Masterclass "Chiaretto, Cerasuolo, Rosato: i rosé italiani da uve autoctone" che si terranno martedì 17 alle 11 e alle 15 presso il PalaExpo di Verona Fiere (Sala Argento2) e di uno spazio dedicato ai Rosati da uve autoctone all'interno del padiglione 4 della Lombardia, dove per i quattro giorni della fiera saranno proposti i vini dei cinque Consorzi.

More news: Roma, Di Francesco: "Partita sporca, abbiamo sofferto. Ma bravi loro"

Sono 45 le aziende che fanno parte del Consorzio della Denominazione San Gimignano(Padiglione 9, stand C14), di cui 41 con i vini in degustazione al banco di assaggio dello stand del Consorzio dove operatori e pubblico potranno sorvolare la campagna sangimignanese, entrare nei filari durante la vendemmia e in cantina per la vinificazione grazie al visore per la realtà virtuale proveniente da "Vernaccia di San Gimignano Wine Experience", la nuova struttura dedicata alla promozione del vino simbolo del territorio inaugurata dal Consorzio lo scorso anno nella Rocca di Montestaffoli. È quanto riferisce Coldiretti Umbria in occasione del Vinitaly di Verona (15-18 aprile) il più importante appuntamento del settore al quale partecipa anche una nutrita rappresentanza di aziende agricole della regione.

Nel 2017 i visitatori stranieri da 142 nazioni avevano raggiunto quota 38%, sulle 128mila presenze totali. Cresce anche l'offerta "green" con le aree ViVIT, VinitalyBio e Fivi e nasce una innovativa directory online con 4.319 espositori da 33 Paesi e 13.000 vini iscritti.

Nel quartiere fieristico, in contemporanea a Vinitaly, si svolgono Sol&Agrifood, salone internazionale dell'agroalimentare di qualità, ed Enolitech, salone internazionale delle tecniche per la viticoltura, l'enologia e delle tecnologie olivicole ed olearie. "Aver portato a termine il Registro telematico offre una tracciabilità perfetta e puntuale del vino italiano che ha anche il primato dei controlli a tutela del consumatore" ha detto il vice ministro Olivero alla presentazione romana del Vinitaly. Nel mondo del vino abbiamo molto da comunicare, dobbiamo parlare di Wine Pride, dell'orgoglio del vino italiano, perché il vino deve essere il biglietto da visita dell'Italia nel mondo. Il focus riguarda i modelli di consumo e i trend futuri del settore vino negli stati di New York, California, Illinois, Minnesota e Winsconsin. A far gli onori di casa il Presidente ed il Direttore Generale di Veronafiere, rispettivamente Maurizio Danese e Giovanni Mantovani. La Lounge (che si trova nella Galleria Castelvecchio, a cavallo tra i Padiglioni 2 e 3) è un punto di riferimento per le delegazioni di buyers estere e, dunque, una straordinaria vetrina che si affaccia potenzialmente sui mercati di tutti il mondo.

Come questo: