Pubblicato: Sab, Aprile 14, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Real Madrid-Juve, la verità di Khedira sul rigore

Real Madrid-Juve, la verità di Khedira sul rigore

Sami Khedira, in un'intervista concessa a Sky Sport, ha parlato dell'episodio che ha condannato i bianconeri e delle grandi proteste in campo: "Penso che quel rigore si possa dare, ma non bisognava farlo". Avrò rivisto le immagini 20 volte e guardando l'arbitro si vede che non era sicuro: aspetta due o tre secondi prima di decidere. Ecco le sue parole: "Anche a mente fredda è dura, abbiamo fatto una prestazione incredibile, che nessuno si aspettava". Ma così va il calcio, accettiamo il verdetto, facciamo i complimenti agli avversari e test allo scudetto e alla Coppa Italia. Invece è come se lui pensasse 'è rigore o no?' e in questo caso non devi darlo. "Nei primi due giorni si può essere feriti, dal terzo si deve guardare avanti: la stagione non è finita - ha spiegato Khedira -, dobbiamo ritrovare la concentrazione, possiamo fare qualcosa di speciale vincendo il settimo scudetto e la quarta Coppa Italia consecutiva, impresa mai riuscita a nessuno". Siamo orgogliosi di quanto fatto, anche se siamo rimasti a mani vuote.

More news: Champions, Manchester City-Liverpool e Roma-Barcellona: i pronostici Video

GUARDARE AVANTI - Fondamentale quindi guardare avanti, per non vanificare anche il cammino in Italia, chiudendo un girone da imbattuti visto che l'ultima sconfitta risale all'andata contro la Sampdoria, avversaria di domenica all'Allianz Stadium. "Se un giocatore non ha più emozioni allora deve smettere di giocare". Su tale punto Khedira non ha mostrato alcun dubbio: "A inizio stagione con molta onestà non ne ero entusiasta, ma forse perché era la novità che doveva essere messa a punto". In questo momento queste due partite sono più importanti di quella con il Napoli, che giocheremo davanti ai nostri tifosi. Infine un passaggio sull'amico Emre Can, uno degli obiettivi di mercato della Juventus: "L'ho sentito ma non so che decisione prenderà per il suo futuro". Posso dire che sicuramente è un profilo molto interessante, sarebbe un profilo giusto per la Juve che verrà.

Come questo: