Pubblicato: Gio, Aprile 12, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Marotta: "Sono un po' preoccupato per l'inevitabile abolizione dei prestiti"

Marotta:

C'è più amarezza rispetto a due anni fa ma ci impegneremo alla morte.

A pochi minuti da Real Madrid-Juventus il direttore generale bianconero, Giuseppe Marotta, ha parlato ai microfoni di Premium Sport: "Le sensazioni - dichiara - sono sempre le solite quando si viene a giocare in questo stadio". Questo e' soprattutto il calcio, soprattutto e' la Champions Legue che non e' un campionato ma un torneo dove se becchi la serata giusta riesci a trovare una qualificazione straordinaria. La squadra ha fiducia perché il risultato dell'andata è bugiardo. Non ci sarà una rivoluzione, ma ci sarà un processo evolutivo. "Arriverà il giusto mix di giovani talenti e giocatori d'esperienza". "La rimonta della Roma ha insegnato qualcosa?"

More news: Benevento-Juventus 2-4: i bianconeri salvati da Dybala (e da due rigori)

Queste le sue parole: "Sono un po' preoccupato, è una situazione che chiaramente va arrestata. Fare determinati innesti è una cosa fisiologica per una società come la nostra, noi che gestiamo abbiamo il compito di aumentare la qualità". "Ma andremo in campo per dare il massimo e ribaltare il risultato".

Come questo: