Pubblicato: Gio, Aprile 12, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Dichiarazione precompilata con asili nido e spese sanitarie

Dichiarazione precompilata con asili nido e spese sanitarie

L'Agenzia delle Entrate stima che l'edizione 2018 della dichiarazione precompilata vedrà caricati quasi un miliardo di dati (oltre 925 milioni, +3,5% rispetto al 2017).

Come avviene per le spese sanitarie, il Sistema Tessera Sanitario fornisce all'Agenzia delle Entrate anche i dati relativi alle spese veterinarie sostenute da ciascun soggetto.

"L'obiettivo per il futuro, anche grazie all'incrocio delle banche che va rafforzato sempre più, è l'estensione a tutti della cosiddetta precompilata così da mandare in soffitta la tradizionale dichiarazione dei redditi così come la conosciamo da anni", ha affermato il direttore di Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini che punta a realizzare ulteriori semplificazioni. Le dichiarazioni potranno essere inviate dal 2 maggio per il 730 e dal 10 maggio per il modello Unico. Nella precompilata cresce, inoltre, il numero dei dati relativi ai bonifici per le ristrutturazioni edilizie (16 milioni, +1,5%), e i dati sui premi assicurativi (95 milioni, +1,6%).

Una delle importanti novità introdotte a partire dal periodo d'imposta 2017 riguarda la possibilità per i contribuenti di modificare e integrare i dati relativi alle spese sanitarie (fatta eccezione per quelle per cui si è presentata l'opposizione) e alle spese veterinarie contenute nel modello 730 precompilato 2018.

More news: Ufficiale: Marcello Carli è il nuovo direttore sportivo del Cagliari

I rimborsi di spese universitarie ammontano a ben 55 mila cioè il 67,9% in più rispetto all'anno scorso, un dato davvero considerevole.

Dal 16 aprile, con la disponibilità online del modello 730 e del modello Redditi, i contribuenti e i soggetti delegati potranno visualizzare la dichiarazione precompilata e l'elenco delle informazioni disponibili, con l'indicazione dei dati inseriti e non inseriti e delle relative fonti informative. Dal 2 maggio al 23 luglio lo stesso modello dovrà essere inviato telematicamente o con la conferma o con le modifiche inserite. In più nella precompilata entrano anche i pagamenti effettuati a favore degli enti terzo settore e i relativi rimborsi.

L'accesso alla Precompilata dovrà avvenire tramite il Sistema pubblico per l'identità digitale (SPID), con le credenziali dei servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, con il PIN rilasciato dall'INPS, e con le credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal Sistema Informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica amministrazione (NoiPA). Da lunedì prossimo per i contribuenti sarà possibile accedere via web alla dichiarazione dei redditi precompilata. Sismabonus per gli immobili locati Un contribuente ha scritto alla posta di Fisco Oggi per sapere se "una società che realizza interventi antisismici su un immobile locato può beneficiare del sisma bonus".

Come questo: