Published: Lun, Aprile 09, 2018
Sportivo | By Concetto Furlan

Il Milan: Ci sono tanti motivi per non staccare la spina

Il Milan: Ci sono tanti motivi per non staccare la spina

Per noi era la terza partita in una settimana, avevamo fatto una gran gara con il Napoli, poi in dieci contro il Chievo.

Nemmeno il tempo di iniziare che il Diavolo ha sulla testa di Kessie l'occasione per passare in vantaggio: sono passati 60 secondi, ma l'ivoriano colpisce di petto e favorisce il ritorno di Consigli. Ai microfoni di Mediaset l'allenatore marchigiano ha spiegato le motivazioni che hanno portato l'ufficiale di gara alla sua decisione: "Stavo parlando con un mio giocatore e ho superato il limite dell'area tecnica". Il cotone del match non cambia: il Milan attacca e il Sassuolo si difende, provando a ripartire.

C'è un dato statistico che dovrebbe far sorridere Rino Gattuso: il Milan è una delle squadre italiane che tira di più in porta. Il lampo vincente, semmai, l'hanno trovato proprio i neroverdi al 75' con il destro vincente in diagonale di Politano che ha illuso Iachini. Siamo al 30': Mazzitelli per Politano che batte Donnarumma con un tiro preciso. Resta il grande rammarico per l'occasione gettata al vento. Il croato si fa però perdonare all'85' quando riceve un lancio di Musacchio spizzato da Silva, il 7 rossonero è bravissimo ad agganciare, girarsi e calciare di sinistro col pallone che finisce sulla traversa e termina poi la sua corsa in fondo alla rete. Troppo leggero però Lemos nella marcatura. In pieno recupero Consigli salva il Sassuolo mandando in angolo un tiro di Bonaventura.

More news: Monchi: "Under convincente ma ha una cosa fondamentale"

Per i rossoneri occasione persa di accorciare in classifica sul quarto posto. Il Milan ha ottenuto il successo in tutte le tre sfide di campionato contro il Sassuolo più recenti - l'ultimo successo neroverde risale al marzo 2016.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Abate (11' st Andrè Silva), Bonucci, Romagnoli (6' pt Musacchio), Rodriguez; Kessiè, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone (22′ st Kalinic), Calhanoglu. A disposizione: Storari, A. Donnarumma, Calabria, Zapata, Antonelli, Locatelli, Montolivo, Mauri, Borini. All.

Più problemi per Beppe Iachini, che deve fare i conti con le squalifiche di Magnanelli e Adjapong: modulo 3-5-2, in difesa dovrebbero esserci Dell'Orco, Acerbi e Peluso davanti a Consigli; esterno destro Lirola, a sinistra è favorito Rogerio, mentre in mediana dovrebbe esserci Missiroli al fianco di Sensi e Mazzitelli; infine l'attacco, dove la coppia di titolari dovrebbe essere formata da Babacar e Politano.

Like this: