Published: Ven, Aprile 06, 2018
Sportivo | By Concetto Furlan

Juventus, Pjanic: "Con lo scudetto stagione positiva. E a Madrid ci proviamo"

Juventus, Pjanic:

Miralem Pjanic of Juventus FC looks on during the serie A match between Juventus and Atalanta BC at Allianz Stadium on March 14, 2018 in Turin, Italy.

Ad intervenire sull'argomento è stato chi Juventus-Real Madrid l'ha guardata da fuori perché squalificato: vale a dire Miralem Pjanic.

Che tipo di atmosfera si respira qui a Vinovo?

More news: Cina. Risposta ai dazi di Trump: tassati 128 beni importati dagli Usa

Delusi, dispiaciuti, ma il mister è stato chiaro: bisogna andare avanti, non molliamo - ha dichiarato ai microfoni di Sky -. Adesso ci stiamo preparando per la partita di sabato col Benevento, poi proveremo a passare il turno al Bernabeu. Il gol all'inizio ci ha fatto male e potevamo evitarlo. I verdetti dopo una gara come questa sono molti, ma il più importante porta direttamente al mercato, dove la Juve dovrà operare e molto nella prossima sessione. Ma a volte la palla non vuole entrare penso che in questa partita meritavamo di fare almeno un gol, poi abbiamo affrontato una squadra forte, una squadra preparata e ci dispiace che abbiamo perso in questa maniera. "Avremo un'altra possibilità per correggere l'andata". Se il portoghese si addormenta e con lui pure Benzema/Asensio/Bale/Kroos/Modric/Casemiro, se Zidane non ne imbrocca una, se Higuain si sveglia e segna anche senza Joya (che sciocco nel prendere quella doppia ammonizione), se la difesa ha una scintilla di brio e di gioventù, se al solito orgoglio si aggiungono anche personalità e duttilità tattica... se ci sono tutte queste cose forse il miracolo può avvenire. I risultati delle partite delle italiane sono effettivamente severi, ma a fare la differenza sono i dettagli. "A volte gli episodi vanno dalla parte dei nostri avversari, il risultato è bugiardo".

Cosa cambia nel gioco per un centrocampista, nel giocare a due o a tre in mezzo al campo?

Il nostro modulo? Dipende dalle caratteristiche dei giocatori e dalla volontà di attaccare o difendere.

Dopo il pareggio del Napoli a Reggio Emilia contro il Sassuolo, la Juventus ha battuto il Milan e si è riportata a più 4 dalla squadra allenata da Maurizio Sarri. Perché alla fine sono numeri, ma la Juve l'anno scorso con il 4-2-3-1 è andata in finale.

Like this: