Pubblicato: Lun, Aprile 02, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Sarri: "Abbiamo subito gol in modo strano"

Sarri:

Il pari del Mapei Stadium è un duro colpo per il Napoli nel duello ravvicinato con la Juve.

Sullo scudetto: "Non è il nostro obiettivo principale. Ad 87 punti ci possiamo arrivare lo stesso, quindi il sogno lo possiamo coronare lo stesso". "Se poi lo facciamo presto è meglio". "Quando si va sotto con una squadra che cerca punti salvezza diventa complicato riprendere la partita, dovevamo pareggiare prima per poi avere più tempo". Se poi questo significa allontanarci anche da altri obiettivi, siamo oltre ogni aspettativa.

L'allenatore del Napoli, dopo il pareggio con il Sassuolo, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo sofferto perché siamo andati sotto in maniera anche strana".

La reazione del pubblico è stata inaspettata, visto che per la squadra di casa, sembrerà realmente di giocare fuori casa, in trasferta vista l'accoglienza che i napoletani hanno riservato agli uomini di Iachini, pronti a fare l'ennesima partita della "vita" contro gli uomini di Maurizio Sarri.

More news: Ex Juve: Tevez si infortuna in carcere!

Se io arbitrassi non permetterei certi atteggiamenti, ovvio che gli avversari fanno ciò che torna utile a loro. Abbiamo creato tanto, è importante continuare così. "Abbiamo creato molto ma è un momento in cui sfruttiamo poche delle palle gol che creiamo, ed in questo senso potrà aiutarci Milik che sta mettendo minuti nelle gambe ed è stato molto pericoloso". "Piuttosto - ammette Sarri - ci è mancata qualità nell'impostazione, abbiamo sbagliato più del solito". "Essendo una squadra che vive di meccanismi, la pausa ha potuto darci un fastidio".

Su Milik: "Ci ha dato soluzioni diverse, sta crescendo ed ha dimostrato di essere pronto con una traversa ed altre due occasioni". Comincia così ad avere una buona condizione. "Oggi è stato pericolosissimo, ora serve quel passo in più in termini di minutaggio". "Per noi è molto importante averlo recuperato".

"Zielinski? A me è sembrato il migliore".

Come questo: