Pubblicato: Lun, Aprile 02, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Allegri: "Importante tornare alla vittoria. Gol Bonucci? Era scritto…"


Molto chiaro. Qualora dovesse andare male col Real, saremmo comunque arrivati a marzo dentro tutte le competizioni. "Non credo siano numeri da buttare".

Massimiliano Allegri alla vigilia di Juventus-Milan è intervenuto in conferenza stampa per presentare il big match di campionato. Dobbiamo pensare partita dopo partita.

More news: Roma, Nainggolan: "Corsa scudetto? Ho una preferenza. La Lazio vede sempre rigori…"

Sui moduli: "Non è un discorso di moduli, nella Juve la differenza la fanno i giocatori: Higuain, Dybala, Costa, Cuadrado..." Domani rischiamo di giocare a +1 sul Napoli. Un'assenza importante per la vecchia signora, che arriva alla sfida contro il Milan senza tutti i suoi titolari. "L'ultima volta ho citato il Collesalvetti e mi ha chiamato il sindaco, per cui stavolta ho cambiato il riferimento...". Lascia strascichi in casa Milan la sconfitta con la Juventus, una sconfitta in qualche modo anche messa in conto, perché perdere a Torino per un motivo o per un altro ci sta.

Di nuovo sulla Champions: "Noi affronteremo il Real Madrid con la voglia di vincere, non per partecipare. Il nostro presente, però, è rappresentato dal Milan". Oppure a tre, escludendo uno dei tre uomini offensivi. "Quasi certamente domani gioca Lichtsteiner". Sta bene. E sta bene anche Chiellini. Alex Sandro ha questo fastidio e vediamo se è disponibile per domani, devo valutare, ma dalla prossima settimana tutti in gruppo: questa è la cosa importante, perché iniziano due mesi nei quali bisogna avere l'ambizione e l'obiettivo di arrivare al 27 maggio. "Poi son cresciuti molto Benatia e Rugani, ad esempio". "Sicuramente è rimasto nel cuore dei tifosi, è molto legato a Buffon, Barzagli e Chiellini". I nostri screzi? Nessun rancore, la scelta di Oporto l'anno scorso era dettata dalle contingenze. Nel 3-1 della Juventus ad abbattere un Milan [VIDEO] che ha dimostrato di poter essere perfino superiore, lo stesso ex difensore bianconero ha firmato l'unico gol a favore del club di via Vittorio Emanuele, sfruttando un ottimo assist fornito da Calhanoglu e insaccando il pallone di testa alle spalle di Gianluigi Buffon.

Come questo: