Published: Dom, Aprile 01, 2018
Esteri | By Evidio Veneziano

Storica visita di Kim Jong Un a Pechino, le immagini ufficiali

Storica visita di Kim Jong Un a Pechino, le immagini ufficiali

Dal momento del suo arrivo al potere in Corea, per Kim è la prima volta in assoluto in Cina e fuori dal Paese.

Dopo due giorni di anticipazioni, voci di vario tipo e depistaggi, i media ufficiali di Cina e Corea del Nord hanno confermato la visita a sorpresa a Pechino del leader nordcoreano Kim Jong Un su invito del presidente cinese Xi Jinping. Rapporti consolidati che, tuttavia, sono finiti sotto pressione per l'adesione di Pechino alle sanzioni Onu contro i piani nucleari e missilistici di Pyongyang.

Svelato quindi il mistero del treno verde blindato partito da Pyongyang e arrivato a Pechino tra misure di sicurezza straordinarie. Ma gli eventi, specie negli ultimi mesi, hanno avuto un'improvvisa accelerazione. "Xi Jinping e sua moglie Pen Liyuan hanno organizzato un banchetto in onore di Kim Jong-un e di sua moglie" riferisce l'agenzia Xinhua. Ed ecco il viaggio di Kim e l'incontro.

More news: Francia, auto piomba sui militari in Val d'Isere. Scuole blindate

L'asse tra #corea del nord e #Cina, costruito oltre sessant'anni fa dagli storici leader Kim Il-sung e Mao Tse-tung, viene riedificato dai due nuovi 'presidenti eterni'.

"La questione della denuclearizzazione della penisola coreana può essere risolta se la Corea del Sud e gli Usa rispondono ai nostri sforzi con buona volontà, creando un contesto di pace", ha avvertito Kim. Entrambi gli appuntamenti saranno decisivi per il mitigamento della tensione e per raggiungere una pacificazione e una denuclearizzazione della Penisola Coreana.

Il presidente cinese Xi Jinping ha ospitato questa settimana a Pechino Kim Jong-un, dichiarandosi pronto a lavorare per rafforzare le relazioni tra i due paesi, ha indicato una road map istituzionale che includerebbe alcuni principi cardine per migliorare le relazioni tra la Cina e la Corea del Nord. Sono comunque molti, quelli fra gli addetti ai lavori, che hanno mostrato un po' di scetticismo: le intenzioni di Kim sono davvero quelle di disarmare il proprio arsenale? "Noi non abbiamo paura di una guerra commerciale ma non è il nostro obiettivo", ha aggiunto, suggerendo che anche i dazi sulle importazioni dalla Cina potrebbero essere evitate attraverso negoziati.

Like this: