Pubblicato: Mar, Marzo 27, 2018
Tecnologia | Di Ricario Cosma

Facebook acquisisce dati su chiamate ed SMS degli utenti

Facebook acquisisce dati su chiamate ed SMS degli utenti

Il co-fondatore e CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, ha molto da spiegare. Il sito di social network è stato criticato dai media per aver violato un decreto di consenso del 2011 con la FTC che gli impediva di fornire informazioni sugli utenti senza il loro permesso. Il social network ha infatti provveduto a chiudere gli account dei personaggi coinvolti in Cambridge Analytica soltanto il 16 marzo, qualche giorno prima della pubblicazione delle inchieste da parte dei quotidiani. Lo conferma la stessa autorità antitrust, che vuole andare a fondo sullo scandalo delle informazioni vendute a Cambridge Analytica e usate per scopi politici. Tra l'enorme mole di dati raccolti, sono presenti anche informazioni sulle chiamate e gli SMS degli utenti.

"Ci sono state molte forze in gioco su Facebook durante le elezioni presidenziali americane del 2016".

Su Ars Technica è stato però segnalato come i metadati siano stati raccolti anche da dispositivi sui quali non era mai stato installato Messenger. Facebook di nuovo nel mirino degli utenti: da anni raccoglierebbe dati sulle telefonate e sugli SMS inviati tramite gli smartphone che utilizzano Android. "Il boicottaggio non sarà efficace se non riusciremo a danneggiare la reputazione [di Facebook]". Un certo numero di utenti ha recentemente fatto questa triste scoperta dopo aver eseguito un backup della loro cronologia di Facebook.

More news: Alessandro è sparito nel nulla, Chi l'ha visto? lancia l'allarme

In seguito alle rivelazioni, è arrivato un post ufficiale di Facebook che ha chiarito la situazione. Questo accade per facilitare agli utenti la comunicazione con i propri contatti. "Non è andata così", ha specificato un comunicato di Facebook. Ho installato Facebook su un tablet Nexus e su un Blackphone 2 nel 2015, senza mai ricevere un messaggio esplicito che richiedesse l'accesso ai dati di chiamate e messaggi. Scappatoia che è stata utilizzata anche da Facebook per ottenere lo stesso tipo di dati.

Le persone devono espressamente accettare di utilizzare questa funzione. Si aprirà una nuova finestra e premendo su Sincronizza contatti, apparirà un messaggio sullo schermo e si dovrà premere su Ok. Sembra, infatti, che su iOS tutto ciò non sia avvenuto: sulla piattaforma di Apple i permessi alle app sono più rigidi e Facebook non è in grado di accedere al registro chiamate ed SMS. Entrando all'interno della scheda del social network, si dovrà premere su Autorizzazioni e poi togliere la spunta di fianco a Chiamate e SMS.

Come questo: