Pubblicato: Mer, Marzo 21, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Facebook continua a perdere terreno. Zuckerberg convocato da Commissione UK

Facebook continua a perdere terreno. Zuckerberg convocato da Commissione UK

Secondo il sito The Intercept Facebook ha cancellato la sezione dedicata alle storie politiche di successo, cioè quelle che grazie all'uso del social network sono riuscite ad emergere ed ottenere risultati elettorali. Quest'ultima funzionalità è stata già sperimentata con il torneo Global Series di Paladins di Hi-Rez: guardando le partite fa Facebook gli utenti potevano vincere oggetti casuali nel gioco e questa funzionalità tornerà a marzo nella Paladins Premier League.

Cade la prima testa in seguito al datagate che ha investito Facebook. Ma il fondatore appare stranamente assente, in prima battuta delegando le risposte ai comunicati e ai suoi sottoposti.

Non sono bastate dunque le presunte dimissioni di Alex Stamos, il capo della sicurezza di Facebook, a fermare la picchiata dei titoli dell'azienda della Silicon Valley (inserire link articolo).

Stamos ha scritto su Twitter: "Nonostante i rumors, sono ancora completamente impegnato nel mio lavoro in Facebook". Si va dalla lista di amici, alle relazioni sentimentali, passando per il compleanno, l'orientamento sessuale, politico e religioso, le foto, la città d'origine e i 'mi piace' che abbiamo messo. L'addio di Stamos viene letto come un chiaro segnale delle tensioni che stanno attraversando in queste ore il gruppo dirigente di Facebook, nel periodo più tempestoso che il colosso dei social media sta vivendo dalla sua nascita.

L'uso a fini politici e senza consenso di dati personali, come quello di cui è sospettata Cambridge Analytica, "è solo la punta dell'iceberg". "Soprattutto deve fare chiarezza su come Cambridge Analytica è riuscita a ottenere i dati dal social network e poi come li ha utilizzati". Il primo passo è capire quali app hanno avuto accesso ai nostri dati.

More news: MotoGp, Gp Qatar 2018 in Diretta: Dovizioso vince la gara (LIVE)

I dati personali su Facebook usati per far vincere Trump e per la Brexit.

A chiedere ulteriori chiarimenti, secondo quanto riportano i media americani, sono d'altra parte diversi membri del Congresso, da James Lankford dell'Oklahoma a Jeff Flake dell'Arizona.

La vicenda riguarderebbe circa 50 milioni di user. "Per l'Unione Europea la protezione dei dati personali è un valore", ha affermato uno dei portavoce della Commissione Europea.

Parakilas ha detto che "ha sempre dato per scontato che ci fosse un mercato nero" per i dati di Facebook passati a sviluppatori esterni.

Sia Turnbull che Nix insistono molto sulla capacità di Cambridge Analytica di lavorare a campagne elettorali straniere senza lasciare tracce, usando società e nomi falsi: dicono di aver lavorato in Messico, in Malesia, in Kenya, in Brasile e in Cina, anche se in quest'ultimo caso non per una campagna politica.

Come questo: