Published: Mar, Marzo 20, 2018
Esteri | By Evidio Veneziano

L'Esercito libero siriano conquista Afrin

L'Esercito libero siriano conquista Afrin

L'esercito turco intende strappare ai curdi anche Kobane.

Inoltre, ha aggiunto, "abbiamo invitato Baghdad a risolvere il problema" del Pkk curdo. "Si tratta non solo di un attacco contro Afrin, bensì contro tutte le popolazione della Siria del nord". "Una notte, potremmo entrare a Sinjar all'improvviso", ha concluso il leader turco, rievocando la stessa espressione usata prima dell'intervento militare ad Afrin. Lo ha annunciato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, secondo cui le unità sono entrate ad Afrin alle 8.30 ora locale, nel 58mo giorno dell'operazione, innalzando le bandiera della Turchia e dell'Esl.

Mappa aggiornata della Siria. La notizia della notizia di Afrin è stata confermata dall'esercito turco, che ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che la città era "sotto controllo". Erdogan ha detto che le truppe turche potrebbero anche entrare in Iraq per cacciare i militanti curdi dalla regione di Sinjar, se il governo iracheno fosse riluttante a cacciare i militanti dalla zona. Decine di migliaia di civili curdi sono scappati da Afrin per sfuggire alla persecuzione turca.

More news: Angelina Jolie volta pagina: ecco chi è il suo nuovo amore

L'offensiva di Afrin ha provocato parecchie divisioni tra gli attivisti dell'opposizione siriana.

Mohammad al-Hamadeen, portavoce dell'Esercito libero siriano appoggiato dalla Turchia, ha dichiarato di non aver incontrato resistenza. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, sono oltre 280 i civili morti dall'inizio delle operazioni turche, lanciate il 20 gennaio contro i combattenti curdi delle Unità di difesa del popolo (Ypg), alleati degli Usa nella lotta ai jihadisti dello Stato islamico (Isis), ma considerati dei "terroristi" da Ankara. Se la Turchia dovesse attaccare Manbij, gli americani si troverebbero in una situazione molto complicata: dovrebbero scegliere quale dei suoi due alleati sacrificare, i curdi o i turchi.

Like this: